INTERVISTA ALLE LOLLIPOP: SIAMO TORNATE PER RIMANERE

lollipop copertina

E’ con grande piacere che vi lascio alla lettura dell’intervista fatte alle mie amate Lollipop. ;)

1) Prima di tutto Cia-Cia-Ciao e ben tornate ragazze! Ma come dobbiamo chiamarvi? Lollipop o Lollipop4?

Roberta: Lollipop. Noi siamo le Lollipop!!!

Marcella: Lollipop …. Inizialmente abbiamo inserito il n.4 , perché siamo in 4 adesso, e anche perché non stava male… ma fondamentalmente noi siamo le Lollipop.

Veronica: grazie del bentornate chiamaci pure Lollipop

Marta:  inizialmente avevamo pensato di identificarci con il 4 ma poi ci siamo dette: “noi siamo e saremo sempre Lollipop  perché cambiare?!?”

2) E’ partito ufficialmente il comeback (o lo chiamiamo il Reload?) delle Lollipop con il nuovo singolo CIAO (RELOAD). Come lo state vivendo?

Roberta: Felicissime!! Era ora!mi sto divertendo come una pazza!

Marcella: Molto bene direi… è stato tutto inaspettato e molto bello, abbiamo registrato questo singolo e girare il videoclip è stato molto emozionante. Adesso ci concentreremo a promuovere il singolo e a fare delle date in Italia con il nostro Show.

Veronica: è fantastico lo stiamo vivendo al meglio divertendoci tra di noi e assaporando ogni attimo! Non poteva esserci miglior ritorno che con CIAO (RELOAD) 

Marta: lo stiamo vivendo con una carica incredibile di divertimento ma nello stesso tempo con consapevolezza e tranquillità. Sappiamo come funziona la discografia in Italia…quindi abbiamo i piedi ben saldati a terra.

3) Da chi è partita la prima telefonata e verso chi?

Roberta: Siamo sempre rimaste in contatto! E volevamo fare una data per i fans che non ci hanno mai abbandonate e dimenticate…poi ho preso in mano la situazione ed ho cominciato a fare sul serio.nel giro di due mesi l’idea di tornare davvero e con un singolo si è’ concretizzata.

Marcella: In realtà ci siamo riviste e riunite grazie ad una data Reunion a Rimini, al Classi Club, dove ci siamo esibite sui nostri brani dei tempi senza sapere che potevamo arrivare a Ciao ( Reload),  poi Roberta tramite amici ha contattato Mario Fargetta e ha proposto lui di produrci e così è nato tutto…

Veronica:  Una serie di situazioni positive e l’icipit fondamentale di Roberta Ruiu che ci ha dato la giusta spinta iniziale nonché produttrice esecutiva del video e colei che ha avuto la geniale idea di scegliere Mario (Fargetta, ndr) come nostro produttore! Questa bella ricetta ha reso possibile tutto ciò.

Marta:  dopo aver fatto la prima serata insieme a Rimini e dopo aver sentito il calore dei fans, ci è tornata forte la voglia di fare qualcosa per loro, per ringraziarli per tutto l’amore dimostrato negli anni. Stare sul palco poi ci ha fatto rinascere e così è scoccata la scintilla a Roby che ha messo a disposizione amici e conoscenti che ci hanno aiutato a rimetterci in pista. Per ultimo l’arrivo di Fargetta con un pezzo fortissimo adatto a noi!

4)  Ciao (Reload) segna dunque un ritorno al mercato discografico. Come è nata la collaborazione con Mario Fargetta?

Roberta: Ho bussato io alla porta di Mario Fargetta perché penso che la collaborazione con lui sia il giusto mix tra la sua dance ed il nostro POP. E’ un professionista ed un numero uno…non ho bussato ad altre porte e lui ha accettato di produrci con entusiasmo. Nel giro di poco piu di un mese abbiam creato tutto.

Marcella: Come dicevo prima, ha deciso di produrci ed è stato subito un bel momento quello di collaborare insieme per questo progetto.

Veronica: Roberta ha scelto Mario e Mario ha creduto nel gruppo  CIAO(RELOAD) ci è piaciuta subito sapevamo di far felici i nostri fan con un pezzo bomba come il nostro.

Marta: Roby ha pensato a lui e gli ha chiesto spudoratamente di collaborare con noi e lui ha accettato immediatamente ;)

5) Dopo il singolo ci sarà anche un album?

Roberta: Dopo l’estate cominceremo a lavorare ad un album.per ora ci concentriamo su CIAO.

Marcella: Si  abbiamo in previsione di fare un album ma sicuramente prima usciranno altri singoli.

Veronica:  Abbiamo sorprese in riservo! Torneremo in studio…

Marta: certo! Non ci fermiamo a un singolo! Siamo tornate e intendiamo rimanere per un bel po’!! ;)

6) Nel vostro secondo album, Together, c’è una canzone che  io e molti atri fan amiamo particolarmente: “Love Is Gonna Change“… posso consigliare un Fargetta trattamento? ;)

Marcella: Bè, Mario ha rivisitato alcuni nostri brani , Love is Gonna Change è mlto carina ma abbiamo preferito dare tono ai pezzi che hanno fatto la nostra storia…

Veronica: Certo puoi consigliare tutto ciò che vuoi…e grazie del consiglio!

Marta: assolutamente si! Proponete proponete! Perché no?!? Abbiamo belle idee per il nuovo progetto ma non ci sarebbe nulla di male nel rivisitare pezzi dei vecchi album! ;)

7) Tra voi sembra palese essere tornato il sereno ed essere molto affiatate. Vi va di raccontarmi una litigata “storica” qealla quale ora vi fate tante risate quando ne riparlate?

Roberta: Troppe litigate storiche! Ahahah non saprei da quale cominciare!

Marcella: Oddio… ce ne sono state alcune ed è normale direi… Non ne ricordo una in particolare anche perché poi dopo tutti questi anni ho rimosso… ahhaha…

Veronica:  in realtà non ricordo litigate storiche… avevamo opinioni diverse, esperienze diverse… ma è così per tutti, no?!

Marta: una delle tante?!? Ahahah scherzooooo!! Ci credi che le ho rimosse! ;)

8) Siete amatissime dal pubblico gay che non vi ha mai abbandonato e dimenticato. Come vi spiegate quest’affezione da parte nostra?

lollipop magayzzini generali

Roberta:  Siamo una girl band e l’unica in Italia…il pubblico gay ci ama per questo e perché spesso si rispecchia in ognuna di noi.io personalmente sono totalmente a favore dei diritti civili e mi son sempre battuta per l’uguaglianza sociale,partecipando spesso a manifestazioni contro l’omofobia…questo il mio pubblico lo sa e sa quanto io ci tenga e lo apprezza.

Marcella: In tanti mi chiedono come mai abbiamo un pubblico Gay… non so il motivo per cui ci seguono forse ci vedono come icone .. so solo che è un pubblico straordinario… io Adoro!

Veronica:  ognuno deve amarsi per ciò che è ed ognuno dovrebbe amare l’altro per ciò che è. Noi siamo speciali perché siamo “normali” e voi ci amate per quello che siamo esattamente come noi amiamo voi… L’affetto è durato nel tempo si è trasformato in amicizia e non c’è dono più grande dell’amicizia.. siamo davvero riconoscenti a tutti coloro che ci amano così per ciò che siamo, si divertono con noi e ci seguono ovunque senza mai arrendersi… abbiamo bisogno dell’affetto dei nostri fan-amici, ci sostiene!

Marta:  Siamo un’icona Gay e non mi dispiace affatto! Penso che il nostro pubblico ami sentirsi un po Lollipop, ognuno si rispecchia per carattere e modi di fare con una di noi. Ho sentito dire più volte: “noi vogliamo essere Lollipop”.  Lollipop e’ uno status! E io amo tutto questo ❤️

9) Ultima domanda: Down Down Down o Batte Forte. Chi vince?

Roberta: Tra i due litiganti il terzo gode! Vince Ciao (Reload).

Marcella: Batte forte mi piace molto , ma Down Down Down ha segnato la vita delle Lollipop nel panorama musicale con Popstar e quindi  … Vince Down Down Down per me !!!

Veronica: Senza dubbio Batte Forte per il legame lavorativo che abbiamo avuto con i produttori della canzone e perché ci lega anche al fatidico Sanremo!

Marta: Down Down Down tutta la vita! Siamo nate così…affettivamente parlando sono legatissima a questo pezzo!

Grazie ragazze. Vi adoro.

Roberta:  Baciiiiiii grazieeeeeeeee

Marcella: Un grazie di cuore a te Igor e a tutti i lettori del blog! Marci

Veronica: grazie a te amor

Marta: Grazie a te tesoro!!! E…. In bocca al lupo x il tuo blog!!!  Love  ❤️❤️❤️❤️

Ciao (Reload) è disponibile su iTunes cliccando qui.

Potete seguire e essere aggiornati sul favoloso mondo glamour delle Lollipop su Facebook e su Twitter

NORD SUD OVEST EST (ALLA RICERCA DEL TORMENTONE): UN VIAGGIO NELLA SPENSIERATEZZA

1002137_545606878833912_290534055_n

Chi di voi non ha un tomentone estivo preferito? Chi almeno una volta non si è trovato a dire “bastaaaa!!!” all’ennesimo passaggio radiofonico di una canzone…per poi sentirne la mancanza non appena questo brano scompare dalla quotidianità fino ad eccitarsi nuova,ente al suono indistinguibile della sua prima nota.

Nord Sud Ovest Est è proprio questo: un modo leggero e divertente di fare un tuffo nei spensierato nei ricordi e nelle nostre estati.

Ieri è andata in onda la prima puntata e per tutto il tempo il mio amico Simone non ha fatto altro che dire “ahhh il 1986! Quanto ero spensierato nel 1981/1982/1986 etc etc”. Ecco, Simone con questa frase ha creato un tomentone durato tutto il programma.

Da amante del pop, del trash, del vintage, del “come eravamo” potete capire che emozione rivivere quei momenti, sentire parlare di quelle canzoni e sentire aneddoti (più o meno inediti) dietro quei successi estivi.

Paola iezzi, Max Pezzali e jack La Furia sono tre padroni di casa ben amalgamati e molto competenti, divertenti e divertiti che non hanno problemi a passare dall’altra parte delle barricata: da portatori sani di tormentoni a fan con tendenza allo stalkeraggio in un solo battito di la (la la la).

Si sono rievocati tanti artisti che hanno fatto la storia dell’estate, dai Righeria a Samantha Fox er passare ai Duran Duran e i loro storici nemici, gli Spandau Ballet. Abbiamo riascoltato Sandy Marton e sorriso sulle note di Venus delle mitiche Bananarama.

E ci sono state 4 interviste ben curate, ben strutturate e ben condotte.

La prima a raccontarci un po’ di se e dei suoi tempo Disco è stata (Ivana) Spagna che personalmente amo alla follia. In  cinque minuti ti rendi conto della grandezza del successo di Spagna e Easy Lady sembra voler tornare nel tuo cervello come fosse la prima volta.

E’ il tuno di Nek…e non appena tralci dell’indimenticato Festivalbar rievocano il remix di Laura Non C’è mi rendo conto che ero così spensieratamente truzzo quando ballavo quelle canzone….

Terza intervista per la mia amata Sabrina Salerno. Ora, se avete letto questo articolo o mi conoscete sapete quanto io ami Sabrina e che Boys (Summertime Love) è e rimane la mia canzone preferita di tutti i tempi. E’ buffo che questo programma lo abbia visto proprio con Simone che mi conosce da sempre…e che, poverino, è obbligar a sentire Boys (summertime Love) sin dal 1987. Non stop.

L’ultima intervista è ad Alexia che con il suo Oh La La La rievoca come il suo produttore di allora le disse che “bisogna usare parole  che tutti conoscono” per creare i perfetto tormentone. A me Alexia piace veramente molto e spero sempre che il suo ritorno con il botto sia dietro l’angolo. Che qualcuno le scriva canzoni con la C maiuscola. (NB il nuovo album di Alexia iCanzonissime è uscito oggi).

Nel programma ho amato Paola Iezzi e i suoi outfits sobri, ho apprezzato i due maschietti che non credevo in grado di sostenere un programma. Mi piace il modo in cui è costruito… ma una paio di critiche bisogna farle: anche no agli spezzoni delle spiagge italiane con gente improbabile e un leggero approfondimento in più su alcuni fatti che, in almeno tre occasioni, non sono stati raccontati correttamente (sicuramente lo avremo notato in 4…ma…)…

Io onestamente non so come riusciranno a superare questa prima puntata….ma le Lollipop sono dietro l’angolo! Ah!

NB Simona Ercolani grazie ancora per questo piccolo grande gioiello di ricordi estivi.

NUOVO (SUPER TOP) VIDEO PER SELENA GOMEZ – SLOW DOWN

Selena Gomez Stars Dance Cover copertina

 

 

Non sbaglia un pezzo. E io la amo. Senza ma e senza se…e soprattutto senza ritegno!

Tenetevi Lady Gaga, Beyonce e tutte le altre (OK JLo e Britney possiamo condividercela tutti…)…ma SELENA è la MIA principessa del pop preferita. Almeno al momento.

PS amo quando le ex principesse Disney crescono e scoprono il sesso. Britney docet.

NUOVO VIDEO PER SHALPY (SCIALPI) – MUSIC IS MINE

shalpy music is mine scialpi

 

 

Lo ammetto. Io per Scialpi h sempre avuto un debole. Sia musicalmente che per lui: quando ero na creatura per me Scialpi e Nick Kamen erano il massimo della figaggine. Poi Mr Kamen ha smesso di fare musica e mi è rimasto Scialpi che nel frattempo è divetato Shalpy e che nel nuovo video ritrova una gran forma fisica.

Apprezzo anche molto questo nuovo progetto dance in inglese iniziato l’anno scorso con Icon Man.

Come per il brano precedente, anche questo  ha anche lo zampino dei due autori Francesco Mignogna e Giovanni Germanelli che già tante belle canzoni hanno scritto per Viola Valentino negli ultimi anni.

Nel video di Music Is Mine fa la sua comparsata anche Veronica Ciardi, bella come sempre.

Detto ciò, la mia passione per Scialpi Shalpy sembra proprio destinata a continuare… soprattutto se continua a indossare i panni di sexy cow-boy dance ;)

 

 

 

NUOVO VIDEO PER OSVALDO SUPINO: ECCO “MA RADIO”

Schermata 07-2456494 alle 15.27.03

Osvaldo Supino, come sapete, è un personaggio che sempre mi ha incuriosito e che non smette mai si sorprendermi.

E’ con piacere che pubblico il suo nuovo video Ma Radio. 

Osvaldo è e rimane un esempio per tutti quelli che credono sei proprio sogni.

Well done Osvaldo…e ci vediamo il 29 Agosto al Gay Village! ;)

11 LUGLIO 2005-2013. IN MEMORIA DI PAOLO SEGANTI. STORIA DI ORDINARIA OMOFOBIA.

11 LUGLIO 2013 IN MEMORIA DI PAOLO FUGATI.

Non conoscevo Paolo. O meglio, lo avrò incontrato in giro perché la sua faccia mi è stata da subito tremendamente familiare.

Paolo era un giovane uomo di 38 anni. Abitava a due passi da casa mia. Era bello, gay, intelligente, molto credente (era anche stato ad un passo dal diventare prete), ogni tanto qualche comparsa televisiva e una persona seria e senza grilli per la testa.

Seganti Paolo

Paolo la sera dell’11 luglio 2005 si recava al Parco Delle Valli che un tempo aveva un aspetto molto differente da come è oggi. Se infatti ora è un parco a tutti gli effetti, curato e ben mantenuto, con tanto di piazzetta (quella dove giocano in bambini) dedicata a Paolo

image1

Un tempo aveva un aspetto un po’ più selvaggio e molte gente della zona utilizzava quello spazio verde per coltivare qualcosa o semplicemente per sfogare il proprio pollice verde. Paolo era uno di questi e quella sera si stava recando ad annaffiare le “sue” piante.

Si reca infatti con il suo scooter armato di annaffiatoio…ma di lui a breve rimarranno solo strazianti urla di dolore e un corpo completamente martoriato da quello che è stato un brutale omicidio.

Infinite coltellate ai glutei e genitali, bastonate e sprangate. Paolo è morto dissanguato dopo 5 ore.

In pochi hanno visto o sentito qualcosa…la polizia, chiamata in loco addirittura non trovò nulla di strano nel parco.

Del caso se ne occupò Chi L’ha Visto? (qui il link) e questo è l’unico identikit che si è riusciti ad avere

identikit presunto omicida paolo seganti

SI è parlato di  varie ipotesi…ma non se ne è parlato abbastanza.

Potete andare online e troverete altri dettagli (anche le foto del corpo martoriato del povero Paolo). Ma io non sono qui per quello, io sono qui a rendere il mio omaggio a un ragazzo come tanti. Un ragazzo che potrei essere io.

E il suo assassino è, indisturbato, ancora in giro…

PAOLA & CHIARA – “ARRIVERCI, ADDIO”

316584_10150280077901156_2105449_n

Lo avevano annunciato…e io, in fondo, non ci volevo credere. Ma le Paola&Chiara hanno ufficializzato oggi il loro scioglimento. Da quello che mi sembra di capire dal comunicato Ansa, credo sia finito il progetto discografico come duo ma non si escludono eventuali apparizioni in coppia.

Personalmente sono molto dispiaciuto poiché in questi 16 anni di produzioni musicali ho molti ricordi di vita e musicali legati a loro.

Ho infatti sempre considerato Paola & Chiara un qualcosa di diverso nel panorama italiano…ma si sa, il diverso – soprattutto in Italia-  non ha vita facile.

Capisco lo sfogo di qualche settimana fa di Chiara che su facebook diceva che Giungla sarebbe stato il loro ultimo album in quanto in Italia si sentivano poco capite. Capisco queste parole perché da osservatore ed estimatore è sempre stato difficile leggere critiche feroci ma allo stesso tempo molto poco approfondite.

Capisco la loro frustrazione nel non venire classificate “banalmente pop” quando in realtà essere pop è molto molto difficile. Lo capisco bene…e se penso che, per ironia della sorta, pop non è altro che un’abbreviazione di popolare.

L’unica cosa che non riesco a capire è interrompere così bruscamente la promozione per un ultimo e bellissimo album appena pubblicato…

Mi mancheranno molto Paola & Chiara.

Ovviamente questo blog sarà sempre aperto per voi e per tutto quello che farete!

Dopo tanti tormentoni estivi è proprio in una estate piovosa che ci dite ciao…

 

1004464_10201701268717937_1824282846_n

BUON COMPLEANNO A… DISCOIGOR!

20120703-181952.jpg

Puntuale come un orologio svizzero, anche quest’anno mi tocca. E’ il mio compleanno. Buffo come fino ad un certo momento della tua vita attendi questa giornata come l’evento dell’anno… poi superata la soglia dei 30 magicamente il tuo compleanno diventa un modo per fare il punto della situazione, per vedere cosa è che non va e cosa è che va nella tua vita.

Sarò onesto…da quando sono tornato a Roma la voglia di festeggiare un po’ mi è passata. Forse perché nella fase di ricostruzione della mia vita i bilanci non sono sempre positivi. Forse solo perché il numero che aumenta poco si avvicina a quello che mi sento e a quello che un uomo della mia età dovrebbe vivere.

Quest’anno sono 38. S avete letto bene T R E N T O T T O! Porca pupazza se sono tanti! Ok, non sono tantissimi…ma certo non sono pochi.

Onestà per onestà devo ammettere che il bilancio per la stagione 2012/2013 (essendo nato d’estate io vado avanti ad anni scolastici /stagioni televisive) non è poi così malaccio. Infatti sto riuscendo a ricrearmi un mio mondo e un mio futuro che, in Italia, non semba essere cosa da poco.

Mi sono tolto soddisfazioni e sassolini, sto delineando la mia vita e le mie amicizie e soprattutto… ho ripreso (quasi) in pieno possesso la mia vita.

Ma si sa…la vita è fatta anche di sogni…quindi per il mio compleanno vi chiedo una cosa: se vi dicessi che ho un sogno nel cassetto che  da anni ha voglia di uscire e che vorrei avere il coraggio di realizzare, mi aiutereste? Se questo vostro aiuto avesse il costo di una colazione al bar…voi, questa colazione, me la offrireste?

Se la risposta è si… allora per il mio compleanno potreste regalarmi, tutti insieme, un sogno. Il mio sogno.

Tanti auguri a me… perché per sognare non esiste età anagrafica!

Ogni bene

Igor

E’ INIZIATO AL RAINBOW MAGICALAND IL TOUR ESTIVO DI VALERIO SCANU.

936443_531073813617787_379311958_n

Prima di parlare della tappa ZERO del tour estivo che Valerio Scanu ha tenuto a Rainbow Magicland il 29 giugno 2013, vorrei fare un paio di precisazioni.

Sul questo blog io scrivo solo di cose che mi colpiscono (quasi esclusivamente in modo positivo), di cose che attendo da tempo e di persone e/o personaggi che secondo me meritano attenzione a prescindere da quello che è il concetto “di massa”.

Ovviamente mi piace anche parlare dei mie amici, ma non perché io abbia necessita di leccare il culo (mai fatto e mai farò)…ma semplicemente perché mi piace raccontare il mio mondo, il mio modo di vedere le cose e vivere la vita. E gli amici fanno parte dela vita i ognuno di noi.

Questa premessa è importante perché non vorrei che da parte “dei soliti snob” quello che andrò a scrivere a breve sia interpretato come marchetta.

Come ben documentato qui, qualche mese fa sono andato al mio primo concerto di Valerio Scanu e ne rimasi molto colpito sia per le doti vocali che per la dissacrante autoironia che ben lontano si è rivelata essere rispetto all’immagine che i media gli hanno attribuito.

A quel concerto è seguita una simpatica intervista a ruota libera.

La stima, credo reciproca, tra me e Valerio è cresciuta e da allora non ci siamo persi di vista…

La simpatia per Valerio si è anche ovviamente estesa a quell’esaurito modo dell’Invincibile Armata Scanu, sempre pronto a combattere per il loro capitano. Adoro.

E’ ora di fare un passo avanti nel presente.

Il 29 Giugno 2013, come già detto, Valerio era con la la sua tappa zero del Live In Acustico versione estiva al Rainbow Magicland.

Io e Sua Biondità Stefania Orlando ovviamente non potevamo mancare all’appuntamento (…e poi diciamolo, i fans di Valerio non è che ci avessero data molta scelta…).

IMG_6631

Arriviamo in tempo per l’inizio del concerto (dopo una dovuta pausa hot-dog). L’atmosfera è calda e il pubblico è eccitato. Entra Valerio e già dalla prima canzone, Aria Colorata, tutto mi sembra già più familiare e il cuore mi si riscalda…

In questi mesi ho approfondito la mia conoscenza della discografia di Valerio e non devo attendere molto per sentire la mia canzone preferita del suo repertorio: MIO. Una canzone che ad ogni ascolto risulta sempre più bella e che dal vivo ti trasmette un’energia nuova.

Non sono qui però a farvi un resoconto brano per brano ma un’occasione per fare alcune riflessioni.

Valerio è un giovane, giovanissimo, artista che sul palco regala ai suoi spettatori anche l’anima…si denuda delle sue emozioni e lo fa sia attraverso l’interpretazione dei suoi brani che con la scelta delle cover (spesso difficili) che decide di rendere sue.

Proprio in merito ci sono due momenti del concerto che mi sono rimasti impressi, la orma immancabile cover di Listen di Beyonce che ogni volta è meglio della volta percepente, ma soprattutto il bellissimo omaggio a Giuni Russo e la sua stupenda Morirò D’Amore

E’ in momenti come questo che mi sembra ovvio il fatto che Valerio Scanu è destinato a crescere artisticamente e a durare. Ed è anche ovvio il motivo per il quale abbia iniziato a – questo tour compreso –  autoprodursi: per poter sperimentare, rischiare e sentirsi libero di essere l’artista che ha sempre sognato di essere.

Dei concerti di Scanu amo particolarmente il modo in cui lui interagisce con il pubblico, con il SUO pubblico, come lui si ricordi di tutti i volti, le battute e le storie di ognuno. Capisco bene perché i suoi fans lo amano così tanto… lui si regala a loro. E lui sul palco sorride, con i denti e con gli occhi… come una persona che in quel momento sta vivendo il suo sogno.

Il concerto va che è una meraviglia e alla fine vorresti che durasse anche un pochino di più, che Valerio continuasse con le sue imitazioni (Belen regna sovrana…), con i suoi aneddoti e con le sue frasi criptiche che, nel loro non rivelare nulla, raccontano molto di lui.

Vorresti che la sua voce continuasse a cantare e che accompagnasse ancora per un po’ il tuo tempo…ma alla fine si sa, tutto deve finire, e, come conclude giustamente lui, alle fine anche lo spettatore sa che THE SHOW MUST GO ON.

IMG_6666

SCALETTA:

– Aria Colorata
– Credi in me
– Mio
– Dopo di me
– Ricordati di noi
– Listen
– Sentimento
– The best (COVER)
– Il cerchio della vita (COVER)
– Amami
– Morirò d’amore (COVER)
– I surrender (COVER)
– Trasparente
– Se è vero che ci sei
– Per tutte le volte che
– Could I have this kiss forever (COVER)
– Pride (COVER)
– Chances
– The show must go on (COVER)