VI PRESENTO… LUCΔS – IN MY ARMS

lucas 1

LUCΔS è il nome d’arte di Luca Vismara.

Conosco Luca ormai da un paio d’anni… al tempo era uno degli analisti di TV Talk – trasmissione che io seguo sempre religiosamente-  e sin da subito mi colpì: mi piaceva quello che diceva ed era molto piacevole agli occhi. Iniziai a seguirlo su twitter…e da li, tra una chiacchera, una canzone, un consiglio, una confidenza e l’altra…siamo diventati amici.

E’ da un po’ che mi parlava del suo progetto musicale e sono stato un po’ partecipe di tutto quello che stava accadendo. Finalmente questo progetto è una realtà e io sono molto contento di presentarlo anche a voi che “bazzicate” il mio blog.

Di seguito un po’ di clip di presentazione del suo singolo di debutto IN MY ARMS:

LUCΔS ha presentato il singolo al Vogue Ambition di Milano qualche giorno fa…e mi sembra completamente a suo agio nel ruolo di postar ;)

Qui vi lascio con tutto quello che c’è da sapere “ufficialmente” di lui….

LUCAS

Biografia

Luca Vismara, in arte Lucas, nasce a Monza l’1 gennaio 1992. Diplomato al liceo linguistico, frequenta ora lo IULM a Milano dove studia scienze della comunicazione. Ad oggi, parla sei lingue (italiano, inglese, francese, tedesco, svedese e norvegese) e, dopo aver vinto nell’aprile 2013 il concorso per l’Erasmus, a gennaio 2014 si trasferirà in Svezia per continuare gli studi e per promuovere in tutta la Scandinavia il suo primo singolo in uscita a fine anno dal titolo “In My Arms”, un brano che Lucas stesso definisce “Emotional Dance”. Vi farà ballare ed emozionare allo stesso tempo.

Nel 2009, a soli 17 anni, dopo essere stato scelto come commesso/modello nel flagship store di Abercrombie&Fitch di Milano, Lucas viene notato da Lina Sotis, la quale gli affida una rubrica all’interno del proprio blog dedicata al mondo dei giovani.

Nel 2011 entra a far parte del cast degli analisti di Tv Talk, in onda ogni sabato su Rai Tre, programma per il quale collaborerà per una stagione.

Nel 2013 conosce colui che diventerà il suo produttore artistico: Marco Evans (X-Factor, The Voice, Domenica 5). Da questo incontro nasce un progetto musicale pop/dance, influenzato dalla musica scandinava (Agnes, Icona Pop, Lykke Li, Ola). “In My Arms” sarà il suo singolo di debutto in uscita a fine anno per il quale verrà anche realizzato un video musicale.

Il singolo

Ispirato a un sound tipicamente scandinavo, “In My Arms”, il cui testo in inglese è stato interamente scritto da Lucas, è una canzone autobiografica che tratta di una storia d’amore mai completamente vissuta fino in fondo e terminata (?) troppo presto. L’intero brano è una esplicita  richiesta di amore, di essere voluti bene e amati a prescindere dal proprio orientamento sessuale.

È proprio la lotta per i diritti civili della comunità LGBT, della quale Lucas fa orgogliosamente parte, che lo spinge a scrivere un testo così intimo e personale, per spingere gli altri a esprimere sé stessi e i propri sentimenti, senza aver paura di essere giudicati.

Nonostante ciò, Lucas afferma “Vorrei essere riconosciuto in quanto individuo e non come cantate gay/bsex/etero. Sono stupide etichette inventate da chi vuole a tutti costi sentirsi diverso e rendere diverse altre persone. Esiste la sessualità, di qualunque tipo essa sia. Esistono le persone e basta.”

Sebbene prodotto artisticamente da Marco Evans, sono i genitori di Lucas (la cui madre è la vincitrice dello Zecchino D’Oro 1964 con “Il pulcino ballerino”, ora insegnante di educazione fisica alle scuole medie) e Lucas stesso, con i soldi che guadagna dalle ripetizioni a bambini delle scuole elementari, a produrre economicamente il progetto, non senza grandi sacrifici. “Sarà una sfida con me stesso, proverò a proporre un prodotto di qualità e innovativo per un paese come l’Italia. Nel frattempo me ne vado all’estero per continuare a studiare e per promuovere il mio singolo. È un prodotto più facilmente vendibile in Scandinavia, ci spero molto.”

Il mood del singolo e il personaggio-persona

“Non voglio creare un personaggio diverso dalla mia persona. Io presenterò me stesso. Provocatorio sì, ma non volgare. Realizzerò un prodotto più sobrio, per quanto possa essere sobrio io. Magari venderò meno o non venderò affatto, ma mentierei a me stesso proponendo un personaggio nel quale non mi ci vedo”– afferma Lucas. Il singolo, sebbene abbia un beat martellante, non segue i canoni della musica dance: si balla e ci si emoziona. Potrebbe anche trasformarsi in una ballad malinconica. È già in atto la promozione del progetto musicale che porterà Lucas a presentare “In My Arms” in alcune discoteche di Milano e dintorni.

Annunci

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Aaron ha detto:

    la canzone é carina :) presto Igor esce il mio primo singolo, non vedo l’ora di fartelo ascoltare #LetMeSeeYouDance

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...