Archivi tag: incinta

INTERVISTA A PAMELA PETRAROLO : NON E’ LA RAI E ALTRE STORIE.

Volente o nolente, negli anni 90 il fenomeno Non E’ La Rai era sulla bocca di tutti…e chi, come e lo seguiva in modo maniacale aveva le sue preferite tanto da litigare anche con gli amici su chi delle ragazze fosse meglio e perché. Un annetto fa ho incontrato Pamela, una delle ragazze più in vista al tempo, e il mio cuore di ragazzo ha iniziato a battere fortissimo. Cè stato un amore a prima vista tra di noi (credo che a lei con i gay sorridenti e amanti di Non E’ La Rai succeda spesso…lol) e da lì a 24 ore eravamo amici su qualsiasi social esistenti. 

Chi segue il blog sa che da un annetto a questa parte ho un po’ modificato le mie intenzioni e lo uso solo ime mezzo di svago, divertimento e riflessione…e, perché no, pazzeggio. Ma una cosa amo da impazzire fare: le interviste….quindi non potevo non chiedere a Pamela di essere bitta di “un milione di domande” (cit sua), cercando di non raccontare il solito ovvio che le si chiede me di fare un’intervista un po’ da Nerd ossessionato. Ecco il risultato. Spero vi divertiate a leggerla come io mi son divertito a concepirla.

Signore e Signori, ecco a voi 

pa pa pa pamela

Ciao Pamela,

prima di tutto grazie per aver accettato questa intervista. Frequentandoti nei social mi sembri una donna di quelle che piacciono a me: solare e saggia.

Non posso iniziare questa mia intervista se non dall’ovvio: Angelica! Congratulazioni! Non vedo l’ora di vedere la bellezza di questa bambina! Come stai vivendo questa gravidanza? Che differenze sta riscontrando rispetto alla prima? 

Questa gravidanza è uno stato di grazia per me…avere la seconda bambina “Angelica” dopo 11 anni dalla prima “Alice” mi ha reso più consapevole e meno ansiosa

Non ho potuto fare a meno di notare che come nome hai scelto quello del personaggio interpretato dalla tua primogenita Alice in Incompresa, opera prima come regista di Asia Argento. Coincidenza?

Il nome “Angelica ” lo ha scelto Alice com’era giusto che fosse..pura casualità

Tua figlia Alice vuole continuare la sua avventura nel mondo dello spettacolo? Se si, che consigli le dai?

alice

 

Alice ama recitare cantare e ballare non so quale sarà il suo futuro Artistico..l’importante è che decida di testa sua e se alla fine vorrà fare il veterinario come dice lei ben venga

Seguendoti suoi social l’idea che mi sono fatto di Pamela adulta è quella di una donna dai valori forti e sinceri e dalle opinioni ben definite. Prendiamo ad esempio lo stupendo video sulle Sentinelle in cui risulti chiaramente una paladina dei diritti gay e della libertà d’amore in generale. Sono curioso di sapere, se possibile, come sei diventata così attaccata alla questione LGTB? 

 

Io Amo l’amore universale e detesto chi giudica a prescindere …l’amore non ha Sesso l’amore è un sentimento talmente grande che va lasciato libero di andare dove vuole…io credo nei diritti…in quei diritti che ci rendono uguali senza pecette senza differenze…ognuno di noi è libero di scegliere come vuole la propria vita…capisco che noi come paese ancora non siamo pronti per l’adozione gay perché sarebbe veramente complicato per le nuove generazioni gestire un cambiamento così grande ma possiamo migliorare possiamo cambiare…se vogliamo!!! Chissà se nel tempo ci sia questa accettazione da parte di tutti…chissà !!!

Rimanendo in tema gay, ma decisamente in toni più leggeri, come saprai molti fans di Non è La Rai appartengono proprio al mondo GLBT. Come mai secondo te quel programma si avvicinava così tanto al mondo gay?

non e la rai cd

 

Molti gay sono dei veri fans del programma anni 90’…sai non so darti una risposta precisa…però secondo me quel programma è stato un po un segnale di libertà di qualcosa anche nel mondo della tv che stava cambiando!!!

Sei molto attiva sui social.. ma qualche anno fa decidesti di cancellarti. Cosa ti spinse a prendere quella decisione e cosa ti ha spinto a tornare?

Mi diverte essere sui social e condividere con le persone che Amo e che mi stimano un po’ della mia Vita…delle volte noi riusciamo a regalare un sorriso a chi sta passando un momento particolare della propria vita e ti assicuro che se basta così poco allora: Viva i Social. Decisi di allontanarmi per un po’ perché volevo disintossicarmi🙈tutto qui

Quando, alla presentazione del libro di Selvaggia Lucarelli qui a Roma, ci siamo conosciuti la prima cosa che ti ho detto, con occhi a cuore, è che Difendimi dal tuo secondo album Niente D’Importante, è una delle mie canzoni italiane preferite di sempre. Che effetto ti fa quando la gente si approccia con questo tipo di complimenti? 

Non è la Rai mi ha regalato due album meravigliosi…con degli inediti scritti dai “Migliacci” autori straordinari che tengo e porterò sempre nel mio cuore …Difendimi e Niente Di Importante sono due pezzi meravigliosi che ancora oggi a San Remo sarebbero perfetti….mi fa molto piacere avvicinarmi a chi mi ricorda quegli anni di un’adolescenza Magica…sembrava veramente di vivere un musical …è stato tutto unico!

Durante Non è La Rai hai inciso due album, Io non vivo senza te e Ninete d0importante. Il nerd che è in me ha notato anche questo: la canzone che da il titolo al primo album è una cover di Raffaella Carrà mentre la seconda è stata coverizzata proprio dalla Raffa Nazionale in seguito. Una soddisfazione non da poco….

Io che canto Io non vivo senza te della mitica Raffa e Raffa che canta niente di importante della mitica Pamela che dire connubio miracoloso perfetto.

Finito Non è La Rai musicalmente hai inciso solo un altro singolo Tomato De Amor (che io usavo spesso come colonna sonora da corsa quando stavo a Londra). Come mai non hai inciso altro?

 

Tornato De Amor è stato un singolo regalato da un mio amico durante il realty la fattoria del 2006 mi ricordo che arrivava l’estate e quando l’ho ascoltato la prima volta mi ha messo il buon’ umore…un altro singolo devo dirti che ci ho pensato ma non mi è arrivato mai nulla che mi avesse fatto pensare questo pezzo è fatto per me!!! Comunque non demordo mai dire mai…cantare è la mia passione!

Quali sono le ragazze di Non è La Rai che ancora frequenti (oltre ad Emanuela Panatta che salutiamo)?   Schermata 2015-04-10 alle 12.34.55Io frequento la Panatta, la Di Cosimo, la Cecere, la Marinangeli, Ilaria insomma un po tutte…sempre con molto piacere.

Un aneddoto divertente di quei tempi che non hai ancora mai raccontato

Un aneddoto di quegli anni è sicuramente quando durante uno sponsor in piscina con la conduzione della Bonaccorti mi rimane durante uno scambio sott’acqua con Angela il costume impigliato nel motore della piscina e io rimasi completamente come mamma mi ha fatta🙈

Hai fatto un reality, La Fattoria, ne faresti altri? O anche qualcosa come Tale E Quale?

Si La Fattoria esperienza dura ma bagaglio positivo. Mi piacerebbe Tale E Quale, lo vedo perfetto per me…incrociamo le dita

Dalla torre puoi salvarne solo uno: TV, Musica, Teatro, Danza. Cosa salvi?

Salverei la Tv il mio primo Amore

La cucina sembra essere una tua grande passione…hai mai pensato di trasformala in lavoro? 

Si la cucina da sempre da quando sono piccola ha fatto parte della mia vita…guardavo le mie nonne cucinare per ore e la mia mamma grande cuoca mi ha insegnato molto…perché no un programma di cucina ambientato in una disco anni 90′ non sarebbe male come idea

Quando mi inviti a cena? la cena??

Quando vuoi. Casa mia è sempre Aperta…basta suonare…

Grazie di cuore Pamela…. attendo con un sorriso una foto di Angelica… continua così che vai forte!

Un bacio grande.

Grazie e un abbraccio grande a te! 

 

PS BENE A TUTTI I LETTORI:  Se per caso avete la figurina numero 62 dell’album delle Ragazze Di Non E’ La Rai…. me la fareste pervenire così finisco questo benedetto album?! :p

non è la rai figurina 62

Potete seguire Pamela su

Fb: https://www.facebook.com/pages/PAMELA-PETRAROLO/57939421094?fref=ts

Twitter: https://twitter.com/PetraroloPamela

Instagram: https://instagram.com/pamelapetrarolo/

INTERVISTA A PAOLA IEZZI: L’ARTE DEL MULTITASKING.

Ciao Paola,

Prima di tutto grazie per aver accettato questa intervista. Come sai, oltre al grande affetto che mi lega a te e tua sorella, sono un tuo/ vostro grandissimo fan.

Igor: Iniziamo…ma lo sai che ti trovo proprio in splendida forma?

Paola : Grazie Mille. Si vede che “in trincea” ci si mantiene attivi e quindi in forma. Non mi rilasso molto in questo periodo.  :)

Igor: parliamo del tuo ultimo lavoro musicale da solista, Xcept you. Ultimamente la moda sembra essere la tua musa ispiratrice e, infatti, il brano è stato anche scelto per la presentazione dell’ultima collezione Coveri. Come nasce questo progetto?

Paola: Il mio vero interesse unito al forte amore per la musica è per l’immagine, non per la moda. Amo l’idea di lavorare sulla “costruzione delle immagini”, un argomento che per forza di cose tocca la musica sempre. Il progetto è nato da un input di Paolo Santambrogio, fotografo di moda e regista; doveva realizzare una campagna foto e video per Enrico Coveri e voleva un soundtrack originale ispirato al mondo disco di Giorgio Moroder. Conoscendo il mio amore per l’immagine e dunque per il mondo della moda, mi ha chiesto se mi interessava scrivere un pezzo ad hoc. Non me lo sono fatto ripetere…così ho scritto Xcept You osservando le immagini mute del video. La produzione musicale l’abbiamo affidata a due producers e dj molto in gamba: Marco Bastianon e Stefano Tirone.

Poi abbiamo buttato tutto su internet. Un successo improvviso e inatteso. Bello!

Igor: Poche settimane prima di Xcept you è uscito il duetto con Stiv, In Adorazione Di Te. Notevolmente diverso dai suoi a cui ci hai abituato. Come nasce questa collaborazione?

Paola: Con le persone con le quali collaboro ci deve sempre essere una stima reale, un feeling artistico vero, sennò nulla accade. Amo gli artisti sinceri, quelli presi dalla creatività e dall’arte. Che magari non disdegnano il “commerciale”, nel senso che non lo denigrano, ma non ne sono schiavi. Una testa “libera” è la cosa più bella che c’è. Stiv è uno in gamba. Per anni mi ha mandato il suo materiale e io l’ho ascoltato sempre molto volentieri. Per altro non sono l’unica con la quale ha collaborato. E’ in giro da parecchio, si sbatte un casino. E’ un bravo produttore e dj, oltre che essere un bravo autore e scrittore.

Igor: Hai anche preso parte nel video de Il Pretesto di Peppi Nocera. Divertita?

Paola: Moltissimo. Mi hanno coinvolto Peppi, Pierpaolo Peroni (che conosco dai tempi degli 883) e Syria. Il pezzo è storico. Immortale. Fantastico. L’idea era super cool e ho detto subito di si. Ci siamo molto divertiti tutti! Una giornata di playback e ciascuno ha dato la propria “interpretazione facciale” del brano. A riguardarlo sono rimasta affascinata da come ciascuno ha interpretato il brano in modo diverso dall’altro. Stupendo. E Peppi canta benissimo!

Igor: Di recente hai anche debuttato come DJ. Com’è andata? Pensi di continuare anche questa attività?

Paola Si. In questi tempi di crisi, bisogna diventare “multitasking”. Per altro mi piace molto tutto quello che faccio. Ti dico la verità, non pensavo che mixare fosse così bello. Mi da un’energia pazzesca. Quando preparo la scaletta a casa e mi alleno a mixare, mi sento pervasa da un’energia e un’emozione pazzesca, come se cantassi…è strano…non pensavo fosse così simile come sensazione…invece….

E’ incredibile come quando passi i dischi, tu senta così tanto la gente…le loro emozioni…il loro feeling. E’ bellissimo. Energetico. Liberatorio.

Igor: Qualche mese fa scrissi un blog su Paola & Chiara come icone gay e in quel blog dicevo come durante il mio soggiorno a Londra molti miei amici apprezzassero la vostra musica. Qualche giorno dopo un giornalista del Guardian (che OVVIAMENTE legge il blog ah ah ah) vi citava tra i dieci migliori artisti italiani. Come vedi non sbagliavo. Contenta di questa menzione?

Paola: Contenta???!!! E me lo chiedi????!!! Stra-felice direi. Andrew Kahn ci ha piazzato nel gotha del “cantautorato” chic italiano…più che altro siamo rimaste scioccate di come questo signore che non ci conosce abbia percepito una sofisticatezza che fa parte da sempre del nostro modo di comunicare, ma che spesso non ci viene riconosciuta in Italia…molti preferiscono relegarci in un angolino etichettandoci come due “da poco”…questo ci ha sempre fatto un po’ soffrire…per fortuna che oltre a tanti detrattori abbiamo anche tante persone che credono e hanno creduto nel nostro lavoro. Come Andrew Kahn, che ci ha dato tanta fiducia! Non possiamo che ringraziarlo!

Igor: …e Chiaretta si sposa…e Chiaretta si sposa….. E tu?

Paola: Non so. Non vedo così necessaria la cosa per il momento. Il matrimonio è un contratto che serve soprattutto a tutelare determinate cose. Così la vedo io. Quindi è utile. Se occorrerà, o semplicemente se sentirò questo desiderio e verrà ricambiato, allora lo farò, altrimenti no.

Igor: Progetti futuri sia da solista che in coppia?

Paola: C’è un nuovo progetto con Chiara all’orizzonte e poi come what may. Oggi l’elasticità e l’adattabilità è tutto. Viviamo tempi imprevedibili. Bisogna essere pronti a tutto o quasi. Quindi…io sono sempre sul pezzo! :)

Igor: Sanremo è alle porte. Andreste? Ti piace la formula del doppio pezzo da presentare? Fa molto Sanremo Vintage….

Paola: No, non pensiamo a Sanremo in questo periodo. Però Sanremo è e rimane un bel “pretesto” per presentare un nuovo progetto un po’ in “pompa magna”, quindi sono a favore dei cambiamenti e delle novità perché se ogni anno o quasi vengono fatte delle piccole o grandi modifiche, la sopravvivenza della manifestazione è garantita. E sebbene non sempre rappresenta la musica italiana nella sua totalità, Sanremo resta comunque una manifestazione istituzionale, piacevole da seguire e da commentare se non vai e bella, invece, quando sei in gara.

Igor: Hai voglia di aggiungere qualcosa?

Paola: Mi sa che abbiamo detto praticamente tutto Igor. Per il resto vedremo le cose e i risultati strada facendo.

Ah si! Una cosa la voglio dire: faccio tanti auguri a Laura Pausini che ha annunciato di aspettare una bimba (in realtà Laura ce lo aveva comunicato un po’ prima in gran segreto, ma abbiamo ovviamente tenuto la boccuccia cucita!). Tanti tanti auguri a Lau e Paolo che aspettavano questo bel momento da tempo!

Igor: Grazie ancora Paola, è sempre un piacere parlare con te.

Paola: Piacere mio tesoro, piacere mio! :)

Potete seguire Paola su Twitter, Facebook e sul suo sito.

Potete scaricare Xcpet You e tutti i suoi remix su iTunes cliccando qui.