Archivi tag: nuovo album

INTERVISTA A IVANA SPAGNA : LA MAGIA DELLA MUSICA

Prima di lasciarvi all’intervista con Ivana Spagna, devo fare una piccola -ma importante-  premessa: io AMO la sua musica ed è stato per me molto emozionante poter fare una chiacchierata con lei sulla sua carriera. Ovviamente, come ogni fan che si rispetti, avrei potuto parlarci per ore…ma alla fine bisogna mettere la finta professionalità da blogger davanti e sfruttare fino all’ultimo secondo messoti a disposizione. Volevo quindi ringraziare Letizia e Luca che hanno reso possibile una delle mie “interviste da sogno”. Grazie di cuore a loro….e buona lettura a tutti voi!

10149247_10152078111276156_1003851831_n

Ciao Ivana! Grazie di cuore per questa intervista. Vorrei iniziare subito dal presente: da pochi giorni è uscito il tuo nuovo singolo The Magic Of Love che richiama le tue origini della dance anni 80.

 

Si, mi è tornata la voglia di fare nuovamente la dance e di cantare in inglese. Non ti so dire per quale ragione ma più vado avanti, più aumenta la consapevolezza che devo fare solo le cose che sento di fare. Forse anche per uscire dal grigiore che, nessuno escluso, abbiamo tutti qui in Italia al momento; avevo voglia di fare qualcosa che mi desse entusiasmo, gioia e quindi, visto che per me la gioia è fare la dance, ho riunito tutto il team dei tempi di Call Me, Easy Lady e le altre. Negli anni in cui cantavo principalmente in italiano, ognuno di noi aveva preso la propria strada artistica e allora ho preso il telefono e per primo ho chiamato Larry (Pignagnoli, ndr) e gli ho proposto di fare qualcosa nuovamente insieme, quindi ho chiamato mio fratello Theo, Roby (Roberto) Battini, Annerley Gordon…ed è stata una  vera e propria reunion.

SPAGNA The Magic Of Love

Infatti il mood del brano mi ricorda molto quello di Call Me: una canzone dal testo molto emotivo, ma se poi la uniamo all’arrangiamento dance, allora tutto cambia e ti vien solo voglia di ballare e lasciare alle spalle la tristezza.

Ed è esattamente quello che volevo fare con questa canzone!  Anche se ti capita di non avere niente in tasca, o magari può essere la giornta più uggiosa dell’anno… ma se hai qualcuno vicino che ti vuole bene davvero la magia dell’amore ti fa scomparire tutto, ti pittura il cielo, ti mette l’arcobaleno! L’amore è una magia vera! Volevo trasmettere alla gente la gioia con un pezzo con un messaggio positivo, fatto con entusiasmo… lo stesso entusiasmo che ho vissuto io nel ritrovarmi con questi muscisti. Sembravamo dei ragazzini tornati a fare musica tutti insieme con spensieratezza.

Uscirà anche un nuovo album dance?

Si, vogliamo andare avanti e far uscire qualcosa per natale. Ci tengo tanto che accada.

Mi hanno sempre incuriosito tanto gli innumerevoli pseudonimi che hai, che avete, utilizzato prima dei successi con il nome di  Spagna…

Eravamo sempre NOI! ahahah Delle Fun Fun ero autrice dei testi e cantavo insieme ad Antonella Pepe che ora è una corista in Rai. Poi dopo tanti successi europei e anche un successo in America con un gruppo che si chiamava Advance, proposi di fare qualcosa anche per me…e da lì è nata Easy Lady!

Yvonne K era un po’ una versione demo di Spagna…

Ivonne K era  un progetto che non mi sentivo completamente mio perché non era prodotta da me e musicalmente non suonava come avrei voluto. Solo dopo che Easy Lady era nata ho deciso che sarebbe stato Spagna il nome che volevo usare, un segno di riconoscimento per mio papà, della mia famiglia.

Come spesso hai raccontato è grazie  alla tua famiglia, che ti ha supportato negli anni della gavetta, che oggi possiamo ripercorrere tutti questi tuoi successi.

Assolutamente! Anzi sono sempre stati loro a crederci più di quanto non lo facessi io! Mio padre amava sentirmi cantare e mi diceva sempre che sarei diventata una cantante affermata, io rispondevo sempre con un “ma va là…”. Era lui il vero sognatore….come ti dicevo il nome Spagna l’ho scelto proprio per questi motivi. La famiglia è importante, non avevamo molti soldi ma ci bastavamo noi quattro per darci la forza di andare avanti.

Rimanendo in tema di famiglia, non possiamo non parlare di tuo fratello Theo, che ho avuto il piacere di incontrare in un paio di occasioni e devo dire essere una persona squisita. Lui è una figura fondamentale per la tua carriera…ma bisogna dargli una tirannia d’orecchi: non ti ha dato The Rhythm Of The Night!

Schermata 03-2456735 alle 20.21.32

Ahahah questo si! Ma sai in quegli anni io stavo vivendo negli Stati Uniti e quindi ognuno di noi, come ti dicevo prima, aveva preso anche altre strade professionali e lui realizzava anche altre produzioni. Quando ho scoperto che  quella canzone che sentivo alla radio l’aveva fatta lui effettivamente una tiratina d’orecchi gliela avrei voluta dare!

In un certo senso te ne sei riappropriata! Ormai la canti sempre nei tuoi concerti!

 

Ahahah Perché è una canzone bellissima e mi diverte molto! Ma alla fine è stata solo colpa mia perché ero stata io ad andarmene dall’Italia.

Una curiosità che in pochi sanno è che tu sei stata la prima artista ad aver inciso Mamy Blue e che quindi tutte le versioni, anche famosissime, che ci sono state negli anni sono in realtà cover di una tua canzone!

 

E’ vero! Hubert Giraud, che era l’autore di Dalidà, era venuto in Italia poiché era amico dell’editore della mia casa discografica il quale voleva che Giraud scrivesse  una canzone per me. La canzone in originale diceva “ho 16 anni (anche se ne avevo solo 15) e son già ferita dalla relatà” tutte le versioni dopo sono diventate “avevo 16 anni…” oppure “quano ero giovane…”. Ricordo che andammo alla Mostra Di Venezia ma io non mi sentivo pronta e iniziai a piangere in macchina. Al ritorno capii che non riuscivo a stare lontano dalla mia famiglia. Quindi dopo un altro 45 giri (Ari Ari scritta da Bruno Lauzi, ndr) decisi di rescindere il contratto. Solo compiuti i 18 anni formai un gruppo con mio fratello che, essendo appunto mio fratello, mi riusciva a dare la sensazione di girare e avere sempre con me la mia famiglia. Poi si unì anche Larry, con il quale iniziò una storia…a quel punto eravamo veramente una grande famiglia!

Come hai capito ho molte curiosità da chiederti. Tra queste c’è la nascita di Gente Come Noi e come è stato l’approccio con la stesura di un brano in italiano dopo anni in cui scrivevi canzoni solo in inglese.

Te lo dico subito: dopo che Elton John mi scelse per fare Il Cerchio Della Vita. mi contattò Baudo per Sanremo; io non avevo mai scritto in italiano e quindi il mio produttore di allora mi disse che mi avrebbe trovato lui il pezzo giusto che   provinai un po’ tutelante e…con un febbrone da cavallo! Quando Pippo la sentì non ne fu entusiasta perché disse che voleva altro da me. Allora il produttore mi propose un altro brano ma io risposi che o l’averi scritta io o a Sanremo non ci sarei andata. Mi misi al pianoforte e  il 90% di Gente come Noi  nacque in una sera. Quando Baudo la sentì disse, soddisfatto, che era esattamente la Spagna che voleva.

Probabilmente era anche la Spagna che anche io volevo, forse dovuto anche al fatto che l’italiano era più immediato  e quindi riuscivo ad entrare meglio nel testo.

Capisco quello che vuoi dire perché in un certo senso anche per me l’inglese era come una protezione; avevo una sorta di paura nello scrivere in italiano perché c’era il pudore soprattutto nei confronti di mia madre. Ricordo infatti che lei mi chiedeva sempre di raccontarle di cosa parlassero le canzoni che stavo scrivendo prima che fossero finite ma, per paura che si rattristasse, le dicevo sempre di aspettare. Lo facevo perché con la musica abbinata le parole diventavano una canzone che rende il tutto una cosa diversa in cui il testo e la musica di equilibrano.

Il tuo Sanremo che mi ha emozionato maggiormente, musicalmente parlando, è stato quando hai portato in gara Con Il Tuo Nome: tuttora ogni volta che l’ascolto ho i brividi.

 

Anche a me piaceva tanto quella canzone, veramente tanto.

Per allaciarmi ad un altro discorso, passo per Valerio Scanu del quale il mio blog si occupa spesso e so essere un nostro amico in comune. Con lui hai duettato un po’ di tempo fa durante il suo primo concerto di Natale. Come è nata quella collaborazione?

A Valerio voglio molto bene. Oltre ad essere un bravo cantante è una persona molto intelligente e poi….amo i suoi cucciolini!!!!

Ahahah allora mi leggi nel pensiero perché io volevo arrivare proprio al tuo amore per gli animali! Tra le altre cose tu sei anche una stilista per gli amici a quattro zampe…

Esatto, con la linea Belli Monelli! Gatti, cane, capre…tutti! Gli animali li amo veramente tutti!

Quindi non possiamo non ricordare la tua gatta storica, Bimba…

Ohhh Bimba! Lei è stata così importante…mi ha salvato la vita nel vero senso della parola…

Visto che sei tu a parlarne, prendo spunto proprio dall’aneddoto  che racconti in Quasi Una Confessione, la tua autobiografia, che riguarda Bimba per poter fare una mia personale riflessione: devo dire che dopo l’uscita di quel libro ti ho visto più serena, come se ti fossi liberata di alcuni spettri del passato.

Cover-libro-Ivana-SPAGNA quasi una confessione copertina

Bravo! Bravo! Hai ragione!

Concludo dicendo che la Laurea Honoris Causa in Scienze Della Comunicazione te la sei meritata tutta: sono pochi che riescono a comunicare le emozioni tramite le proprie canzoni come fai, quindi ne hai una Ad Honorem anche da parte del mio cuore.

Ma grazie!  Sei carino davvero!

Grazie a te, Ivana! spero che la mia emozione nel parlarti non mi abbia fatto risultare troppo impacciato!

Sei stato assolutamente perfetto! Io ringrazio te e mando un saluto ai tuoi lettori, a Valerio e… i suoi adorabili cucciolini!

L’intervista finisce qui. Spero che sia stata per voi una bella lettura come è stat per me un’esperienza emozionante. Ivana Spagna si conferma una persona dalla sensibilità unica e con il senso della vita che dovrebbe essere di ispirazione a molti.

The Magic of love è disponibile su iTunes clccando qui.

ANNA TATANGELO – SENZA DIRE CHE : ASCOLTA IL NUOVO SINGOLO

anna tatangelo senza dire che copertina coverAnna Tatangelo sembra andarci molto cauta con il suo ritorno e scegliere accuratamente le sfaccettature con le quali decide di riproporsi al mercato discografico.

Dopo l’esperienza Coconuda/ Occhio x Occhio -vincitrice morale degli ultimi due festival di Sanremo- eccola tornare con un brano più in stile Tatangelo ma con un quid di radio friendly in più grazie anche all’ausilio di Kekko dei Modà che firma il brano.

Un ritorno gradevole che non mancherà di farsi strada nelle frequenze della vostra autoradio e che forse conquisterà qualche fan in più o dovrà dare comunque del filo da torciere a tutti i detrattori che pensano più alla sua vita privata che a quella musicale.

Bentornata Anna. Aspetto l’album con curiosità cercando di conoscere gli anelli di congiunzione tra Occhio X Occhio e questa Senza Dire Che.

Senza Dire Che è disponibile da oggi su iTunes cliccando qui.

PS. se volete approfondire il mio Tatangelo-pensiero vi rimando qui.
anna tatangelo senza dire che copertina cover

A VOLTE RITORNANO… (IVANA) SPAGNA – THE MAGIC OF LOVE

IVANA SPAGNA THE MAGIC OF LOVE COVER COPERTINA

Per chi come me è nato negli anni 70 ma è cresciuto e vissuto gli anni della spensieratezza negli anni 80 e 90, Ivana Spagna è sicuramente una figura musicale di riferimento o quanto meno di grande impatto.

Com due fasi artistiche ben distinte, la prima in tipico stile Italo Disco fino al 1994 e la seconda caratterizzata dalla melodia italiana e dai vari Sanremo.

Negli ultimi anni Spagna ha sicuramente mantenuto un profilo ben distinto ma i grandi successi discografici sono stati (ingiustamente) inferiori a quelli degli anni d’oro.

Un paio di anni fa Ivana era tornata con l’album 4 a una produzione interamente in inglese, ma è con questo nuovo singolo, The Magic Of Love, che la cantante veneta torna alle origini, alla dance ma soprattutto con la produzione (lo deduco poiché il singolo esce sotto etichetta Off Limits) di Larry Pignagnoli.

Questo ritorno alle origini è sicuramente, musicalmente parlando, un felice e allegro ritorno. Personalmente lo avrei fatto uscire un paio di mesi dopo per poterne sfruttare a pieno il potenziale estivo. Ma io non mi lamento…

Per vedere il video, in esclusiva su TGCom, basta cliccare qui.

The Magic Of Love sarà disponibile dall’11 marzo

#SANREMO2014 : PAGELLE E RIFLESSIONI PRIMA SERATA

big_sanremo_2014-320x376

Il festival inizia con l’immancabile anteprima quest’anno affidata a Pif. Sfortunatamente ha solo l’odore del solito Pif ma non il coraggio narrativo. Solo un montaggio alla Pif. L’idea di Sanremo & Sanromolo è divertente come un dito in un occhio. Voto: 4

Inizia la kermesse…e se il buongiorno si vede dal mattino: Il sipario non si alza.

Fabio Fazio entra cercando di distogliere l’attenzione sulla disfatta del sipario e cerca di attaccare una pipa sull’Italia, sulla bellezza ma a 15 secondi dall’inizio del suo discorso due uomini si vogliono buttare di sotto dalla balconata cercando l’attenzione del presentatore e dei presenti in sala accusando lo stato di non aiutarli. Fazio fa quello che può…i due vengono fatti rientrare. Tutto già visto, ma del resto avevano detto che quest’anno avrebbero ricordato i 60 anni di TV e quale miglior modo di un momento celebrativo dei festival di Baudo?

suicidio

Per l’inizio vero e proprio della gara bisogna aspettare ancora un po’, Fazio ricorda che il 18 febbraio sarebbe stato il compleanno di Fabrizio De Andrè e con una stupenda Dori Ghezzi introducono Ligabue che canta Creuza De Mar. A me non hanno mai entusiasmano ne Ligabue ne De Andrè… e non ho iniziato ieri sera a farlo. (Voto: 5)

Il momento dell’entrata di Luciana Littizzetto è con balletto, scale etc un po’ come si faceva una volta. Sfortunatamente il senso di tutto è fare la bruttona simpatica che si presta alla prima serata e che s toglie lo sfizio di fare la showgirl. Successivamente la consueta lettera a Sanremo. Tutto già visto. Tutto già sentito. Un tempo la  Littizzetto era per me un mito assoluto, ormai mi sembra essere diventata solo la caricatura di se stessa. (Voto: 5)

Finalmente inizia la gara.

Primo ascolto: Arisa – Lentamente:

Scritta tra le altre da Cristina Donà. Cerca disperatamente la formula di La Notte. Fallisce. voto 6

Primo ascolto: Arisa – Controvento:

Gia meglio…ma lontani anni luce dalla Arisa in gran forma di due anni fa. voto 6,5

arisa

Tito Stagno elegge Controvento come canzone che parteciperà ufficialmente a Sanremo 2014

Riassumendo: Arisa un po’ una delusione.

Si continua con la gara.

Primo ascolto: Frankie Hi-Nrg – Un uomo è vivo:

Bruttissima canzone e non ho altro da aggiungere. Voto 2

Primo ascolto: Frankie Hi-Nrg – Pedala

Meglio dell’altra (ci voleva poco) ma mia madre riassume il tutto molto bene: “questo non lo sopporto”. Voto 4,5

frankie hi-eng

Francesca Dallapé  insieme a Tania Cagnotto eleggono Pedala come la canzone più telefonata.

Riassumendo: Frankie Hi-Nrg, un posto rubato alle Lollipop!

MOMENTO LETIZIA CASTA CHE RIASSUMO CON UN SECCO “NO GRAZIE”. Voto: 3

Dopo un’estenuante mezz’ora di spettacolo discutibile finalmente torniamo alla gara con un gradito ritorno.

Primo ascolto Antonella Ruggiero – Quando balliamo

Canzone troppo delicata per un festival fin troppo lento. voto: 5,5

Primo ascolto Antonella Ruggiero Da Lontano

Più orecchiabile ma lontano dai fasti della migliore Ruggero. voto 6 (confidando nella versione da disco)

antonella ruggero

Amaurys Perèz (bono come sempre) elegge Da Lontano

Riassumendo: Antonella Ruggero potrebbe tornare nei Matia Bazar…tutto è perdonato.

Continuando con la gara, una delle presenze che più mi incuriosiva per questo Sanremo 2014

Primo ascolto Raphael Gualazzi & The Bloody Beetroots – Tanto ci sei 

Che dire? mi aspettavo qualcosa di più energico. voto: 5,5

Primo ascolto Raphael Gualazzi & Bloody – Liberi o no 

Ecco, questo era quello che mi aspettavo! voto: 7,5

rapahel gaulazzi

Qualcuno che parla di scienza dichiara, fortunatamente, Liberi O No come canzone vincitrice del televoto.

Riassumendo: tutto si può dire a Gualazzi tranne che non gli piaccia mettere in gioco con la contaminazione

musicale.

Arriva lei…la vera e unica regina incontrastata della nostra TV: Santa Raffa, in arte Raffaella Carrà: si esibisce in un fantastico playback – caciottaro come solo le dive di una volta sanno e possono fare – in due brani del suo ultimo album, Replay: Fun Fun Fun / Cha Cha Ciao (scritta da Gianna Nannini). Finalmente la gente i anima e i sorrisi iniziano a farsi vedere. Santa Raffa è stata al gioco, con una Littizzetto questa volta in grande forma con un tributo al caschetto biondo più amato della TV.

Bgyvs45IMAAy6SO

La signora Pelloni si congeda dal pubblico regalandoci uno dei suoi più grandi successi spesso non ricordato come meriterebbe: Fatalità.

Si torna alla gara e giusto per essere sicuri che il sentimento gioioso dello spettatore non durasse più di 15 minuti…

Primo ascolto Cristiano De Andrè –  Invisibili

Testo bellissimo, ma la musica mi ricordava troppo l’intro di Vorrei Incontrarti Fra Cent’Anni di Ron & Tosca  (che a sua volta mi ricordava More Than Words degli Extreme). Non amo la sua voce…quindi mi risulta tutto un po’ ostico per i miei gusti personali voto: 5

Primo ascolto Cristiano De Andrè – Il Cielo è vuoto. voto 5

Stesso discorso valido per la prima canzone. voto 5 

cristiano de andrè

Cristiana Capotondi elegge Il Cielo è vuoto…e lui avrebbe preferito Invisibili… saranno le radio e i fans a decidere  chi aveva ragione.

Riassumendo: Un Cristiano De Andrè forse ancora un po’ troppo vittima del mito del padre.

Continua la gara e si cambia completamente genere con il “ma chi sono questi?” di quest’anno

Primo ascolto:  Perturbazione – L’unica. 

Assolutamente fresca, convincente, radiofonica ma non banale. Forse l’unica (non è un gioco di parole voluto) canzone che ha colpito veramente la mia attenzione questa sera. voto: 8,5

Primo ascolto: Perturbazione – L’Italia vista dal bar.

Meno convincente delle prima, più banale…  voto: 5,5

perturbazione

Gramellini con il 73% elegge L’Unica come canzone avente diritto a continuare la gara.

Riassumendo: quando meno te lo aspetti arriva una bella canzone.

Un altro ospite, Cat Stevens. L’allegria regna serena….Era proprio necessario? Voto 5

Ultimo cantante in gara (per i temerari come me che sono arrivati fino a qui).

Primo ascolto: Giusy Ferreri – L’amore possiede il bene. 

Una canzone carina. Nulla di più. voto: 6

Primo ascolto: Giusy Ferreri –Ti porto a cena con me.

A causa della stanchezza (e della noia) forse non sono riuscito ad apprezzarla a pieno, nonostante mi sia piaciuta molto.  voto: 7

Giusy ferreri

Marco Bocci proclama Ti Porto A cena con Me ultima canzone di questa sera che accede alla gara ufficiale.

Riassumendo: La Ferreri è sempre in una ricerca disperata di canzoni. Tiziano Ferro, (ri)pensaci tu?

Riassumendo: La prima puntata di Sanremo 2014…. Il buongiorno si era visto decisamente dal mattino….e quel sipario ha veramente stentato ad alzarsi. Voto: 4,5 

 

VALERIO SCANU – SUI NOSTRI PASSI: IN ARRIVO IL 7 GENNAIO IL SINGOLO

valerio scanu sui nostri passi copertina cover

Nel 2013 di Valerio Scanu ne ho parlato molto e credo che sarà la stessa cosa in questo 2014.

In arrivo infatti il 7 gennaio il nuovo singolo che prelude al nuovo album di inediti che uscirà il 28 gennaio.

Un brano fresco, allegro, giovane che era già nel cassetto da qualche tempo.

Un album che ben rappresenta la direzione che possiamo aspettarci per il nuovo album, così atteso da fans e detrattori.

Personalmente ho avuto il piacere di ascoltare già alcune tracce di questo album e devo dire che è un Valerio vecchio stile con un’anima più moderna. Chi lo ha sempre amato non ne resterà deluso e chi non lo conosce bene (o non lo ama particolarmente) forse s troverà a canticchiare di nascosto il ritornello di questo nuovo singolo.

A giorni il video e i vari link per i download saranno disponibili e non mancherà un post per ricordare come fare.

Nel frattempo vi potete godere lo #ScanuVBlog13 con in anteprima il dietro le quinte delle riprese del video.

#VALERIOSCANUITSXMASDAY…AND THE WINNER IS: Ecco chi vince i biglietti per il concerto di Valerio Scanu

482424_10151715629667015_117543890_n

La settimana scorsa ho indetto un concorso  che permetteva di vincere DUE biglietti per il concerto che Valerio Scanu terrà domenica 15 dicembre all’Auditorium Parco Della Musica di Roma.

Ho quindi selezionato il vincitore:

Schermata 12-2456637 alle 21.47.22

Ci tengo a dare anche le mie motivazioni: Non mi piace girarci intorno ma sicuramente far felice con un gesto una persona disabile mi sembra il minimo che io possa fare a Natale. Ma Oltre “al politicamente corretto” ho apprezzato molto il modo in cui Jany si è posta.

Quindi Jany…CI VEDIAMO DOMENICA! (verrai contattata per le info su come ritirare il biglietto).

Ma ho anche una sorpresa per voi….che mi rende molto contento di questo rapporto che si è creato con L’Armata Scanu e tutti i gruppi di fans di Valerio. Ieri ricevo questo messaggio su Facebook:

Ciao Igor

Scusa il disturbo ma volevo dirti una cosa a proposito del tuo concorso con in premio due biglietti per il concerto di Valerio (a cui ovviamente sarò presente). Ho letto tra le persone che hanno partecipato, più di una che hanno espresso il desiderio di esserci ma che non possono farlo perchè il biglietto gli risulta economicamente troppo oneroso. Poichè una mia amica ha dovuto rinunciare all’ultimo minuto, io ho un biglietto in più. Mi piacerebbe regalarlo ad una di queste persone (è un mio desiderio personale …). Se per te va bene, io lo darei a te e tu lo giri ad uno dei partecipanti al concorso che non se lo può permettere e che non sarà tra i vincitori del concorso da te indetto. (….) mi piacerebbe che qualcuno che desidera ascoltare Valerio, avesse questo regalo di Natale. NON voglio comparire in alcun modo e con nessuno, nemmeno con l’assegnatario del biglietto. Io il biglietto lo dò a te e tu lo dai a chi ritieni. Ti va l’idea? Grazie e un bacio.

E con grande piacere che quindi regalo questo biglietto alla persona che  più in assoluto ha dimostrato di volerlo, cercando in tutti i modi di rientrare nelle regole del gioco (anche a discapito dell’italiano!!!!)… lui ha strappato un sorriso a me e io voglio regalare un sorriso a lui:

Schermata 12-2456637 alle 21.56.58Schermata 12-2456637 alle 21.57.37

Luca se gentilmente mi puoi contattare su Facebook così ci accordiamo per il biglietto?

MA LE SORPRESE NON FINISCONO QUI:

Sono in grado di regalare altri due biglietti in accordo con lo staff di Valerio… e questi due biglietti vanno a lui:

Schermata 12-2456637 alle 22.08.43

Martin anche a te chiedo di contattarmi su Facebook il prima possibile.

Ragazzi vi ringrazio della partecipazione… mi spiace per tutti quelli che non hanno vinto…ma credetemi, li avrei regalati a tutti perché siete stati tutti supersimpatici!

Un abbraccio….ci vediamo domenica e mi raccomando: se mi vedete venite a salutarmi!!!! Io sono bionda dentro e sicuramente non riconoscerò quasi nessuno e, diciamolo, avete tutti la stessa foto profilo!!!!!!!!!! :))))

Vi lascio con il #VBLOG10 in cui possiamo gustarci le prove di Valerio per questo concerto TOOOOOP! ;)

concerto-natale13

#VALERIOSCANUITSXMASDAY: VINCI 2 BIGLIETTI PER IL CONCERTO DI VALERIO SCANU A ROMA

482424_10151715629667015_117543890_n

Dopo il grande successo dell’anno scorso (immortalato nel cofanetto Cd+DVD Live In Roma), mancano ormai pochi giorni al secondo appuntamento con l’atteso concerto natalizio di Valerio Scanu.

Il 15 dicembre si terrà infatti all’Auditorium Parco della Musica in Roma It’s Xmas Day, concerto a tema natalizio nel quale Valerio ci regalerà i suoi brani più amati insieme ai classici natalizi…e tante altre sorprese e ospiti.

Ecco qui che, grazie all’amichevole concessione di Valerio e il suo amabile staff, sono in grado di regalare due biglietti per il concerto.

Ma come fare per vincere il premio? Beh…non sarei io se non inventassi un modo di coinvolgere i suoi fans e tutti coloro che fossero anche solo curiosi di capire come mai questo piccolo grande cantante sardo mi è entrato nel cuore.

Ovviamente il vincitore sarà uno e il premio consiste in due biglietti… tanto per essere sicuri che non ci siano fraintendimenti.

Ma passiamo alle regole del concorso: nel box dei commenti dovrete scrivermi in 100 caratteri -compresi gli spazi- (un mini tweet) in modo più originale possibile perché volete venire a questo concerto.

IN PAROLE POVERE DOVETE CONVINCERMI IN MASSIMO 100 CARATTERI  DI MERITARVI I BIGLIETTI!

Avete tempo fino al 9 dicembre TEMPO SCADUTO e il 10 sera sarà annunciato il vincitore che verrà selezionato da me medesimo con criteri assolutamente opinabili e personali ma non contestabili :)))

I biglietti vi verranno consegnati personalmente da me in loco il giorno del concerto.

…ora date sfogo alla vostra fantasia e che vinca il migliore!

P.s. se già avete i biglietti….perché non provare a vincerli comunque per poter così fare un regalo di Natale a qualcuno?! ;)

concerto-natale13