Archivi tag: video

TORNA STEFANIA ORLANDO : LEGAMI AL LETTO (VIDEO)

Schermata 2015-01-27 alle 17.07.36

 

…e alla fine HABEMUS CANZONEM!

Eh s, già un anno fa parlai (qui il link) di Legami Al Letto, il nuovo pezzo di Stefania Orlando. Canzone lasciata un po’ in disparte -come spiega la stessa Sua Biondità in un ‘intervista rilasciata ad Alessio Poeta su Gay.tv-  poiché è “stata occupata con situazioni personali molto più importanti”.

Complice sicuramente un po’ di insistenza di fans, amici e groupies (io)…alla fine Stefania ha ceduto ed è tornata a rallegrare i nostri schermi. Bando alle ciance…è arrivato il momento di gustarci il video che, come al solito, è stato ideato, girato e montato dalla stessa Stefania.

Che dire? Anche questa volta Stefania Orlando ha fatto scacco matto! (avete capito la bellissima battuta?! mwhahaha).

Legami Al Letto (iTunes permettendo) è disponibile su tutti i digital stores e sulle varie app di streaming musicale.

stefania orlando legami al letto copertina cover ufficiale

 

INTERVISTA AD ALESSIO POETA : UN COGNOME, UN DESTINO.

 

alessio poeta che te ne fai di un cielo senza nuvole

L’intervista di oggi è allo scrittore esordiente Alessio Poeta. Ma nonostante questo sia il suo romanzo d’esordio, sicuramente a molti il nome non risulterà nuovo; il bel Poeta infatti il responsabile di #casapoeta, una bella rubrica di interviste a personaggi noti su Gay.tv. E ora tocca a lui rispondere alle domande.

Prima di addentrarci all’intervista ci tengo a precisare che io Alessio lo conosco personalmente. Uno di quei rapporti nella vita un po’ diesel: magari ci mette un po’ a riscaldarsi, ma una volta fatto…si va molto lontani. In questi anni ho visto Alessio crescere (del resto è molto più giovane di me) e sono molto contento e orgoglioso di aver fatto questa intervista perché una persona che sa vivere, voler bene e, soprattutto, usare la testa. In poche parole, un Poeta nato.

1-Ciao Alessio, Che Te Ne Fai Di Un Cielo Senza Stelle sta vendendo bene…che effetto ti fa?

 

alessio poeta che te ne fai di un cielo senza stelle copertina hd cover

Sono felice, anzi felicissimo. Giuro che non mi aspettavo affatto questo risultato. Tra me e me pensavo che l’avrebbero acquistato solamente i miei genitori e invece, a quanto pare, l’hanno comprato tutti tranne i miei genitori.

2- Da quanto avevi questa idea nel cassetto e in quanto si è concretizzata?

L’idea c’era da una vita, ma poi ogni volta avevo una scusa buona per rimandare. Quest’estate mi sono lasciato e, avendo perso più o meno tutto, biglietti aerei inclusi, ho deciso di sfogare tutta la mia rabbia in un libro.

3- Quanto di autobiografico c’è?

Solo la partenza, poi a Valerio, il protagonista, ho regalato la vita che vorrei. Questi continui colpi di scena, nella mia vita non ci sono mai. Ma attendo fiducioso.

4-I personaggi sono inventati o sono “parte della tua vita”?

Un cinquanta e cinquanta direi. Ho cambiato qualche nome, ma alcuni episodi raccontati, accadono, non dico quotidianamente ma quasi, ai miei amici.

5-Tu lo sai si che io amo Swami, si?

Leggendo i messaggi che ricevo sul mio profilo Facebook mi è sembrato di capire che Swami va forte. Anche più di Valerio stesso. Che poi le persone come Swami vanno forti davvero.

6- Ci sarà un seguito? Dal finale si direbbe che lasci la possibilità aperta all’idea…

Un seguito ci potrebbe essere. Ma non ne sono così sicuro.

7- In passato hai aperto un blog che poi hai chiuso. Una dimostrazione che, forse, hai sempre voluto usare la scrittura come mezzo di comunicazione. Come nacque quell’idea e come mai si è conclusa?

Chiusi il blog per diverse minacce di querele. Una, due, tre, quattro poi me la sono fatta sotto e ho chiuso tutto. Il mio blog si chiamava “il Poeta del Gossip”. Parlavo forse un po’ troppo di quello che vivevo e vedevo nei salotti romani. Sai, in questo paese sono tutti ironici fino a quando non parli di loro.

8- Il pubblico del web ti consocie per la rubrica di interviste a personaggi noti #casapoeta su gay.tv. Come è nata la collaborazione e come scegli le persona da intervistare?

Schermata 2014-12-22 alle 22.43.05

 

Mi è stato chiesto di collaborare e sono stato ben felice di accettare questo lavoro. Cerco sempre di scegliere personaggi che vanno forti tra la comunità LGBT, poi ogni tanto inciampo su qualche politico ma si sa: tutto fa brodo.

9-Non tutti sanno che la figura maschile che compare nel video di A Troia della nostra adorata e amata Stefania Orlando sei tu. Da uno a 10 quanto ne sei orgoglioso e contento?

Uh, da uno a dieci? Cento. A TROIA non è semplicemente una canzone o un video. A TROIA è un progetto. E’ stato il racconto in musica del periodo politico che abbiamo vissuto. E che forse non è neanche mai finito. Stefania Orlando è un genio, credimi (“e che non lo so?!” ndr). Purtroppo in Italia se nasci in un modo, sei catalogato a vita.

10-Come sai ho molto apprezzato il tuo libro. Ma c’è di più…mentre lo leggevo mi è venuta voglia di rimettere le mani su un romanzo che ho iniziato anni fa ma mai ho terminato. Che effetto ti fa sapere che c’è gente che ti prende come modello?

Lo sai che non sei il primo a dirmi questa cosa? Sono lusingato. In fondo se ci sono riuscito io, può riuscirci chiunque. Io avevo un unico sogno, oltre a quello di vincere al Superenalotto. Ora mi è rimasto solo quest’ultimo.

11-Il tuo romanzo è una storia di un ragazzo gay che vive situazioni la sua vita e i suoi amori con naturalezza. Convinci in 140 caratteri il pubblico etero che Che Te Ne Fai Di Un Cielo Senza Stelle è anche rivolo a loro.

Il mio romanzo narra la fine di una storia d’amore gay ma poi ruota attorno alla politica, al mondo trans, al gossip becero e a cinque amici che tutti meriterebbero di avere. Costo 6,99€ meno di una birra a Testaccio. Lo so, non ho il dono della sintesi. Centoquaranta caratteri non mi bastano neanche per un misero messaggio di auguri.

Potete scaricare Che Te Ne Fai Di Un Cielo Senza Stelle in formato eBook in formato Kindle direttamente su Amazon cliccando qui: http://www.amazon.it/Che-fai-cielo-senza-stelle-ebook/dp/B00Q7P780C

oppure su iTunes cliccando qui: https://itunes.apple.com/it/book/che-te-ne-fai-di-cielo-senza/id945886492?l=en&mt=11

RAFFAELLA FICO – RUSH (THE ALBUM): RECENSIONE BRANO PER BRANO

raffaella fico rush the album pubblicità

E’ un po’ che sono fermo con il mio blog ed era un po’ che cercavo qualcosa che mi stimolasse la scrittura. L’uscita dell’album di Raffaella Fico, Rush – The Album, mi è sembrata l’occasione adatta perché oltre a parlare di musica possiamo mettere un po’ di puntini sulle i. E poi, chi mi conosce personalmente lo sa… per la Fico ho un debole.

raffaella fico discoigor

No si può parlare di Raffaella Fico  e del suo debutto discografico senza fare qualche considerazione.

Inizio subito però a dire che l’album a me piace e neanche poco. Ma capisco che il pregiudizio musicale che la precede potrebbe essere il motivo, sbagliato, per il quale molta gente non darà a questo album neanche una possibilità d’appello. Raffaella appartiene infatti a quella categoria di personaggi alla quale non viene dato neanche il  benefico del dubbio di avere un talento oltre alla bellezza…perché, si sa, in Italia se nasci bella o se sei famosa per altro automaticamente vieni reclusa nella categoria dei “senza diritto artistico” . Fortunatamente con Tale E Quale qualcuno sta cambiando idea (anche se, ad onor di cronaca già qualche anno fa dimostrò a Baila – il programma di Barbara D’Urso che nessuno guardò- di essere una showgirl completa).

Il fatto che a me divertano e piacciano operazioni musicali di personaggi che non nascono cantanti ma che si cimentano nella musica non vuol dire che non sia in grado di riconoscere prodotti validi da prodotti fini a se stessi e così detti “poracci”.

raffaella fico rush autografo

Rush – The Album è un album che riesce a regalare momenti piacevoli e sicuramente questo è grazie alle mani esperte di Gianni Bini (per chi non lo conoscesse è uno dei produttori e DJ italiani che hanno spesso scalato classifiche e “scaldato” con remix eccezionali le piste di ballo interazioni) che ha messo a disposizione intuito e professionalità regalando a Raffaella Fico un album di cui essere orgogliosa. Un album che prende sicuramente ispirazioni dalla musica che Raffaella (penso) ama: Rihanna, Nicki Minaj, Destiny’s Child e tutta la scena hip-hop americana del momento.

Come si apprende dal booklet però oltre a Gianni Bini questo album sembra avvalersi si un bel team di lavoro che deve averci messo passione e divertimento, dal fidanzato Gianluca Tozzi a Melissa Hill, per citarne alcuni.

Un’altra cosa che salta agli occhi è che due dei titoli, Dejà vu e Baby Boy, sono presenti anche nella discografia di Beyonce… ma vi tolgo subito il dubbio e vi dico che NON si tratta di cover ma di pura (?) coincidenza.

1. Rush: Il singolo di lancio, che da anche il nome all’intero album. Molti di voi avranno visto il video e sono sicuro che alcuni di voi si sono dovuti ricredere sulle proprie aspettative (anche se in pochissimi lo ammetteranno).

Personalmente Rush è una canzone che mi ha fatto compagnia un po’ per tutta l’estate. Una canzone che ben riassume lo stile dell’intero album. Voto: 8

2. Dejà Vu: La canzone che mi convince meno dell’album e che, quindi, la decisione di averla scelto come secondo singolo mi lascia un po’ perplesso. Voto: 5

3. Baby Boy: al primo ascolto questa canzone non mi aveva entusiasmato ma ad ogni repeat mi viene sempre più voglia di sculettare. Se devo descrivere il vibe che  mi arriva, direi le Destiny’s Child dei tempi del secondo album. Voto: 7

4. #fico: sfido chiunque a rimanere fermo al ritmo di questa canzone. Sicuramente sarebbe stata la scelta più azzeccata come secondo singolo. Uno dei brani più riusciti dell’album e sicuramente un brano che messo in qualsiasi discoteca in modo anonimo creerebbe curiosità. Voto: 9

5. Is it you?: brano dal sound pop con l’unico neo di un eccessivo utilizzo dell’autotune che forse rende la voce di Raffaella un po’ troppo anonima. Chi, come me, ama il pop forse ha avuto modo di ascoltare l’album (sottovalutato) Supernatural di Heidi Montag. Ecco, questa canzone potrebbe rientrare benissimo nella tracklist di quell’album. Voto: 7,5 

6. K.o.b.e.: questa è la canzone che mi ricorda molto Rihanna. Una sola domanda: ma k.o.b.e. sta per?! Voto: 7.5

7. One Word: il pezzo più radiofonico di tutti. Piacevole e orecchiabile. Molto pop. Voto: 8

8. Ready To get back: questa canzone è la classica della formula rapper/ ritornello cantato da una voce femminile. E’ il brano però che, nel bene e nel male, tendo a dimenticare. Voto: 5

9. Taking Over me: come già detto a Raffaella durante il mio incontro con lei a Discoteca Laziale, questo è senza dubbio il mio brano preferito dell’album. Pop puro con influenze musicali di tutti i tipi,con ritornello azzeccatissimo e orecchiabile.  Sicuramente in qualche mia playlist di Spotify a breve. Amo. Voto: 10

10. Twerk: Esattamente quello che promette dal titolo: una canzone perfetta per fare (o almeno provare a fare) twerking. Divertente e ben riuscita. Voto: 9

In conclusione, Rush – The Album è un gradevole e spensierato sottofondo musicale che non cambierà il mondo della musica (e non ha le pretese di farlo) ma che sicuramente vi metterà allegria e voglia di agitare il corpo. Voto: 7.5

p.s. due piccole critiche voglio aggiungerle la copertina dell’album, a differenza di quella del singolo e dell’interno del booklet, non mi fa impazzire….e, forse, per renderlo perfettamente pop lo avrei fatto di 11 brani più un remix tutto dance di Rush. Ma questo sono io che vivo nel mio magico mondo pop ;)

Rush – The Album è disponibile in formato CD nei negozi sopravvissuti di musica, su iTunes cliccando qui e su Spotify cliccando sulla finestrella qui sotto.

DISCOIGOR – C’EST COOL : OFFICIAL VIDEO

Più C’est Cool per tutti :)

FREE download qui:

https://discoigor.com/2014/07/30/discoigor-cest-cool-free-download-mp3-gratis-2/

FREE ringtone e testo qui:

https://discoigor.com/2014/07/30/discoigor-cest-cool-anteprima-audio-free-ringtone-testo/

DISCOIGOR – C’EST COOL : FREE DOWNLOAD / MP3 GRATIS

Schermata 2014-07-31 alle 12.00.28

 

….finalmente ci siamo!

Ho pensato molto e a lungo su come distribuire questa mia canzone…e sono arrivato a questa conclusione: questo sogno me o avete regalato voi ed è quindi giusto che io regali a voi il risultato!

C’est Cool è nato e cresciuto grazie a voi, al vostro contributo e al vostro affetto…ed è quindi giusto che diventi una canzone di tutti, per tutti…un modo per ringraziarvi  cercando di rallegrare questa estate 2014 così piovosa…

Ecco C’est Cool, quindi, nella sua interezza…in attesa del video… Free Download andando sul simbolo in alto a destra del player qui sotto come in questi esempi:

Vi ricordo che potete trovare il testo e la suoneria gratis cliccando qui: https://discoigor.com/2014/07/30/discoigor-cest-cool-anteprima-audio-free-ringtone-testo/ Spero la canzone vi piaccia :) …e a questo giro è proprio il caso di dire “più C’est Cool per tutti”. Igor Ps potete anche scegliere la vostra copertina peperita da mettere sul vostro iTunes ;)

 

DISCOIGOR – C’EST COOL : ANTEPRIMA AUDIO + FREE RINGTONE + TESTO

DISCOIGOR - C'EST COOL COVER  / COPERTINA UFFICIALE

 

Ed eccoci finalmente arrivati nella fase calda della realizzazione del mio singolo C’est Cool, ormai  arrivato agli ultimi e definitivi ritocchi (anche perché se continuo a far modificare ogni fotogramma rischiamo di farlo uscire nel 2018).

In molti mi state chiedendo “ok…ma quando esce? Si potrà comprare?”, a queste domande risponderò in un post che pubblicherò oggi pomeriggio…ma posso anticiparvi che ormai ci siamo quasi…ma mi sento molto Beyoncè e farò qualcosa senza preavviso eclatante…del resto Dive si nasce, non si diventa! ;)

Come immaginate le sto pensando tutte per fare aumentare la vostra curiosità (e la vostra dipendenza)…e quindi ho pensato di rendere l’anteprima audio un vero e proprio ringtone AGGRATISSE per i vostri cellulari. Basta infatti scaricare direttamente il file dal player qui sotto cliccando su questa iconcina in alto a destra come nelle due foto d’esempio qui sotto.

Quindi…che abbia inizio il tormentone! ;)

Dopo questa anteprima audio vi lascio con il testo della mia versione di C’est Cool che, come sapete, è leggermente differente dalla versione originale. Vi voglio raccontare in merito un aneddoto a riguardo: quando contattai la Off Limits per poter modificare il testo motivai questa mia necessità dicendo che quello originale era troppo femminile…e come rendere un testo più macho? Beh cambiando woman con DIVA! Che domande! :P

Ovviamente sono consapevole che questa canzone non cambierà il mondo…ma spero almeno che faccia sorridere il VOSTRO mondo per 3 minuti e poco più.

A tra pochissime ore con ulteriori aggiornamenti…

Vi voglio bene tutti

Igor

C’est Cool – Testo DiscoIgor’s version

Pa pa pa pa
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
Pa pa pa pa Pa
Hey!

Oh! C’est cool la-la
I think you should know
I’m your diva
Oh c’est cool la-la
I think you should know
Oh, I can dance
Oh! C’est cool la-la
I think you should know
I’m your star
Oh c’est cool la-la
I think you should know
think you should know
We can

Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(I think we should, oh we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
Pa pa pa pa Pa
Hey!

Oh c’est cool la-la
I think that you know
I’m your Papi
Oh c’est cool la-la
I think that you know
Want you to show
Oh! c’est cool la-la
I think that you know
I’m your man
Oh c’est cool la-la
I think we should go
Think we should go
We can

Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(I think we should, oh we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(I think we should, oh we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
papapapa

We can dance
We can dance
I think we should, oh
We can dance
Yes we can dance
We can dance
We can dance-dance
Pah– rah rah-ah

Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(I think we should, oh we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
(I think we should, oh we can dance)
Pa pa pa pa
Pa ra pa pa ra Pa pa
papapapa

Eh!

A VOLTE RITORNANO: SABRINA (SALERNO) – COLOUR ME

20140611-114714-42434237.jpg

 

Tra il mio trasferimento temporaneo a Milano e la preparazione del mio primo singolo con annesso video, in questo periodo non sto molto dietro al mio blog….

Ma bisogna saper fare eccezioni! Appena aperto Facebook mi compare questa foto con la didascalia che dice di tenerci pronti: il 24 giugno esce infatti Colour Me il nuovo (attesissimo) singolo di Sabrina (Salerno). Le parentesi sono d’obbligo…infatti avrete notato che solo il nome di battesimo è presente sulla copertina, esattamente cine all’inizio della sua carriera. Questo fa presupporre un rilancio internazionale da sapore tutto dance? Speriamo…fatto sta che nella copertina lei è assolutamente bellissima e il font usato mi fomenta.

 

Bentornata Sabrina….sono pronto a passare una nuova estate in tua compagnia….ed è Festivalbar 1986/7/8/9/90 in un secondo!

 

 

C’EST COOL: REGALA UN SOGNO A DISCOIGOR. ISTRUZIONI PER L’USO.

discoigor igor scopelliti musicraiser bannaer c'est cool

Ed eccoci qui. Finalmente ci siamo e finalmente sono pronto ad affrontare anche questa mia nuova avventura. Onestamente non ho la minima idea su come andrà a finire…ma nella vita ho imparato che anche il solo averci provato, a volte, basta per sentirti un vincente.

Se siete arrivati fino a qui, sicuramente sarete curiosi di capire cosa io stessi combinando in questi giorni, quindi eccovi il video di presentazione del mio progetto (TUTTE le info nel dettaglio su come partecipare subito sotto il video in questo post).

Come avete capito è un sogno che vorrei far diventare una splendida realtà e posso farlo solo grazie all’aiuto dei MIEI amici.

Ed eccoci a noi. Cosa bisogna fare per poter contribuire? I passaggi sono MOLTO semplici e cercherò di guidarvi in modo chiaro (se avete domande non esitate a chiedere anche via email a discoigor@gmail.com)

  • vai su Musicraiser.com
  • in alto a destra troverete delle opzioni per entrare nel sito. La più veloce è quella tramite Facebook. Autorizzata l’applicazione
  • Schermata 2014-04-22 alle 16.33.15

 

  • una volta entrati andate a questo link: https://www.musicraiser.com/projects/2343-discoigor-cest-cool-il-mio-primo-video-musicale e vi si aprirà la pagina del mio progetto
  • Schermata 2014-04-22 alle 16.46.28Schermata 2014-04-22 alle 16.46.04a questo punto potete o andare direttamente a contribuire al progetto cliccando il tasto verde sotto il riassunto generale del progetto o scegliere prima le ricompense che avrete per ogni donazione. nella seconda parte della pagina basta infatti andare con la freccia del mouse su una delle varie ricompense e vi verrà detto nel dettaglio a quale ricompensa corrispon
  • Schermata 2014-04-22 alle 16.49.56una volta selezionata la ricompensa scelta cliccate su pulsante verde e selezionate il metodo di pagamento (carta di credito, carta prepagata, paypal o bonifico)
  • Schermata 2014-04-22 alle 16.50.07

Schermata 2014-04-22 alle 16.52.07

  • e la vostra promessa di offerta sarà fatta. Infatti solo se la somma da me richiesta verrà raggiunta i soldi vi verranno effettivamente scalati…nel caso contrario verrà TUTTO rimborsato.
  • Anche le ricompense materiali varranno realizzate esclusivamente a budget raggiunto.

Questo, amici miei è tutto. Per il momento.

Io vi aggiornerò settimanalmente sull’andazzo del progetto. Potete tranquillamente farmi le vostre domande nella casella dei comment o scrivendomi una mail (se volete rimanere anonimi) a discoigor@gmail.com

Confido in voi.

“vi voglio bene tutti” (cit)

(Disco)Igor

A VOLTE RITORNANO… JO SQUILLO – SAVE THE WOMEN

Schermata 2014-04-22 alle 14.43.59

Era tanto che volevo fare un post su Jo Squillo, specialmente in queste ultime settimane in cui continuavo a vedere la nuova sigla di Modamania su La5.

Jo Squillo è stata una sempre avanti nella moda, nelle tendenze e, per molt anni, anche nella musiva.

Negli ultimi anni trova pretesti (soprattutto le sigle dei suoi programmi di Moda) per continuare a incidere brani nuovi ormai quasi sempre orientati verso la dance (ricordiamoci sempre che Jo inizia la sua carriera con il punk).

Come dicevo, da qualche settimana ho notato la nuova sigla di Modamania: se nel programma di parla tanto di moda, tendenze e lo si fa con gradevoli competenze,  in questo video musicale, Save The Women, c’è un po’ tutto il trash che manca nel programma ma che Jo Squillo cavalca, con classe, parallelamente da anni.

Il link per il video: http://www.tgcom24.mediaset.it/2014/video/il-nuovo-video-di-jo-squillo-save-the-women-_2019416.shtml

 

 

TANTI AUGURI A….SABRINA SALERNO

sabrina salerno

Ognuno ha il suo mito, la sua icona…e Sabrina Salerno è sempre stata la mia (qui potete leggere un post sul mio amore per l’originale Sabrinona nazionale) tanto che Boys è tuttora la mia canzone preferita di tutti i tempi.

Ogni anno quando arriva il 15 marzo mi viene un sorriso stampato in volto perché è il suo compleanno e mi ricordo come da ragazzetto lo festeggiavo a modo mio (il Sabrina Day). E si sa, le buone abitudini non si devono abbandonare.

Nel corso degli anni la mia passione è diventata una sorta di ossessione collezionistica…

644463_10151533715963213_952680603_n

e tuttora continuo ad aggiungere pezzi alla mia collezione cercando sempre di realizzare il sogno assoluto dell’Igor tenneger: averli tutti autografati!!!

sabrina salerno autografo

Il sogno di Igor adulto è di riuscire a intervistarla per questo blog ma per ora mi accontento di quest’accenno :)

Non mi resta che augurare un bruno compleanno alla sempre splendida e sorridente Sabrina e….un buon SABRINA DAY  a tutti!!! :)

ps: doppiamente auguri allora….

Schermata 03-2456732 alle 12.43.52

LILY ALLEN – OUR TIME : NUOVO VIDEO + INFO ALBUM SHEEZUS

lily-sheezus-standard-artwork

Lily Allen è sicuramente la cantante che negli ultimi anni è riuscita meglio a spiegare “la mia Londra” tramite le sue canzoni, i suoi video, la sua pronuncia… e ogni volta che l’ascolto ho un po’ di malinconia (che però termina subito).

Con il suo terzo e atteso album ormai dietro l’angolo, è arrivato il momento per il terzo singolo ufficiale: Our Time.

Un brano delicato e orecchiabile dall’alto tasso radiofonico. Con questo brano Lily ci regala il tassello mancante dai precedenti Hard Out Here e Air Baloon così distanti tra di loro musicalmente tanto da far domandare a molti quale come sarebbero riuscite a stare nello stesso album in modo armonioso; con Our Time abbiamo la riposta e l’attesa per il nuovo album Sheezus aumenta (almeno per me)

Sheezus uscirà in UK il 5 maggio e questa è la tracklist ufficiale per la standard edition:
1. ‘Sheezus’
2. ‘L8 CMMR’
3. ‘Air Balloon’
4. ‘Our Time’
5. ‘Insincerely Yours’
6. ‘Take My Place’
7. ‘As Long As I Got You’
8. ‘URL Badman’
9. ‘Silver Spoon’
10. ‘The Life For Me’
11. ‘Hard Out Here’

A VOLTE RITORNANO… (IVANA) SPAGNA – THE MAGIC OF LOVE

IVANA SPAGNA THE MAGIC OF LOVE COVER COPERTINA

Per chi come me è nato negli anni 70 ma è cresciuto e vissuto gli anni della spensieratezza negli anni 80 e 90, Ivana Spagna è sicuramente una figura musicale di riferimento o quanto meno di grande impatto.

Com due fasi artistiche ben distinte, la prima in tipico stile Italo Disco fino al 1994 e la seconda caratterizzata dalla melodia italiana e dai vari Sanremo.

Negli ultimi anni Spagna ha sicuramente mantenuto un profilo ben distinto ma i grandi successi discografici sono stati (ingiustamente) inferiori a quelli degli anni d’oro.

Un paio di anni fa Ivana era tornata con l’album 4 a una produzione interamente in inglese, ma è con questo nuovo singolo, The Magic Of Love, che la cantante veneta torna alle origini, alla dance ma soprattutto con la produzione (lo deduco poiché il singolo esce sotto etichetta Off Limits) di Larry Pignagnoli.

Questo ritorno alle origini è sicuramente, musicalmente parlando, un felice e allegro ritorno. Personalmente lo avrei fatto uscire un paio di mesi dopo per poterne sfruttare a pieno il potenziale estivo. Ma io non mi lamento…

Per vedere il video, in esclusiva su TGCom, basta cliccare qui.

The Magic Of Love sarà disponibile dall’11 marzo

PERTURBAZIONE – MUSICA X (SANREMO EDITION) : RECENSIONE

Perturbazione_2013_MusicaX

Nonostante siano attivi da più di 25 anni, i Perturbazione stanno avendo la loro prima vera esposizione commerciale in questo 2014 grazie alla partecipazione del 64imo Festival di Sanremo con la riuscitissima L’Unica.

Musica X è uscito l’anno scorso e ristampato in queste settimane con l’aggiunta dei brani presentati alla kermesse canora.

In realtà i Perturbazione me li ha fatti conoscere la mia amica Gabriella (esperta di musica indie italiana) questa estate…Monogamia (nella speciale Gabry Version) è stata uno dei tormentoni dell’estate 2013 (insieme a Zero Carboidrati di Immanuel Casto).

Quando vennero annunciati come partecipanti del festival devo ammettere che il sapere chi fossero mi hanno fatto sentire un po’ speciale.

Ma tornando a noi e all’album: i Perturbazione con Musica X ci regalano un ottimo esempio di compromesso commerciale grazie anche all’ausilio della produzione di Max Casacci dei Subsonica.

De L’Unica ne ho già parlato entusiasta nelle pagelle del Festival, mentre l’altro brano presentato a Sanremo, L’Italia Vista Del Bar, è più un album track che un singolo.

Se l’esperienza sanremese vi ha messo curiosità nei confronti della band piemontese, allora l’album non vi deluderà: brani come Musica X, la già citata Monogamia, Chiticapisce e Lagàmi incontreranno sicuramente i vostri gusti.

La canzone che personalmente trova la più riuscita è Oxessione in duetto con Erica Mou (nuove proposte a Sanremo 2012) che con il suo ritornello “che occhi grandi che hai dal buco della serratura” diventa da subito un’ossessione canterina (quelle canzoni che ti rimangono in testa per ore e ore…).

Nell’album è presente anche un duetto con Luca Carboni, I baci Vietati, che accentua l’attenzione del potenziale radiofonico dei Perturbazione e della facilità di immedesimazione nei testi.

Riassumendo: Musica X è un piacevole viaggio nella più gradevole musica italiana dove tradizione, sperimentazione e innovazione trovano un equilibrio difficile da trovare in questi ultimi anni. E’ evidente che la gavetta porta sempre a decisione di vita sagge.

Voto: 8

Per scaricare Musica X da iTunes cliccare qui, per ascoltarlo da Spotify:

INTERVISTA A ROMINA FALCONI : CERTI SOGNI SI REALIZZANO…

romina 1

Di Romina Falconi me ne sono occupato a più riprese sul blog e dopo un lungo e piacevole corteggiamento (perché noi siamo all’antica) alla fine siamo riusciti a concretizzare un’intervista che era nell’aria da molto.

Non scrivo altro per non togliervi il piacere di leggervela da voi stessi :)

Ciaoooooo!!! Come va? Impegnatissima immagino….

Ciao Igor, finalmente! Impegnata ma contenta, è la prima volta in vita mia che mi sento rappresentata dalle mie canzoni. Lavoro con persone che vogliono osare e fare qualcosa di originale, questo momento è perfetto.

Certi Sogni Si Fanno si sta comportando benissimo su iTunes! Ti aspettavi questo riscontro?

romina falconi certi sogni si fanno cover copertina

Assolutamente no. Sono tornata bambina: questo è il mio Natale. L’idea era cercare di non assomigliare a nessuno. Mesi e mesi in studio di registrazione per trovare un “vestito” che mi calzasse bene. Sai, la verità è che io sono la signorina Silvani intrappolata nel corpo di una ragazza platino, non poteva essere facile trovare una soluzione. Se ho deciso solo adesso, dopo sette anni dal debutto, è perché volevo davvero non mentire mai a chi mi avrebbe ascoltato. Dopo tanto lavoro e tante idee, nel momento preciso dell’uscita dell’album a tutto pensi meno che di arrivare nella top di Itunes, voglio dire: siamo orfani di casa discografica per scelta, senza molti  santi in paradiso, siamo folli… Ma apprendo con piacere che siamo ascoltati e che non siamo affatto soli!

Ceri Sogni Si Fanno è il primo di tre EP che usciranno in questo 2014. Sono stati divisi con un criterio ben preciso?

Sì, c’è un criterio in questa divisione. Ho pensato: è meglio curare tutto per bene. Rimanere con i piedi per terra e dare il più possibile con i testi, i video, il look. Ho giocato a fare la fotografa: ogni EP immortala un momento preciso.  In “certi sogni si fanno” esce l’indole(io sono), le cose politicamente scorrette che direbbe una come me. Nel secondo EP le canzoni parleranno di sentimenti, di come si vive quando… (Io desidero), ci saranno situazioni comuni a tutti, questa volta descrivo ciò che mi circonda. Nel terso EP il rischio, (Io oso) sarà l’istinto che viene fuori, oseremo con arrangiamenti e testi particolari, sarà la sfida più accattivante perché userò temi molto noti ma trattati come farebbe appunto una di Torpignattara. In tutti e tre c’è una sincerità radicale. Da me non sentirai mai “cosa sarebbe giusto dire e fare” ma “cosa faccio e dico io che so essere un disastro”

Il primo singolo di questa nuova Romina è Il Mio Prossimo Amore. Come è nata questa canzone? E come mai proprio questa è stata scelta come singolo di lancio?

Il mio prossimo amore è nato grazie alla sindrome da infermierina che è dentro di me da anni (e che sto abbattendo piano piano)e a quel caterpillar sentimentale del mio ex.  Sapevo di uscire poco prima di San Valentino (l’unico San Valentino che seguo si chiama GARAVANI e nella vita fa lo stilista) come facevo a non uscire con Il mio prossimo amore? A volte certe canzoni si fanno notare da sé…

Quando chiamai l’anno scorso ad Xtra Factor criticai Morgan per aver voluto stravolgere troppo il tuo io artistico ma allo stesso tempo credo ti abbia aperto a nuove idee sonore… cosa hai tenuto e cosa non hai hai esitato a lasciare di quei consigli?

Morgan mi ha insegnato che quando si osa non bisogna darsi troppi limiti, mi disse “voglio farti sperimentare”. Sai, X Factor è stata una bella esperienza ma non è un mondo reale, è come andare per un po’ all’isola che non c’è. Non può essere la chiave di tutto un posto che ti vede entrare come un pidocchietto e dopo un mese ti vede uscire con persone intorno che ti chiedono autografi! E’ un programma televisivo, non è lo studio 54 di Andy Warhol. Se ti si allineano i pianeti ok, ma se non va come avresti desiderato usala come esperienza e rimboccati le maniche perché i sacrifici da fare per la musica sono tutt’altro.

Parlando di Morgan, gli hai fatto sentire le nuove canzoni?

Non l’ho più sentito. Credo che se un giorno dovessi rincontrarlo lui sarebbe contento come me ma non sono una persona che cerca consensi dai mentori, non mi piace chiedere aiuto, so che è impegnato. L’unica persona a cui ho voluto far sentire tutto prima degli altri è stato Immanuel ma con lui c’è anche più complicità.

Cosa ti rimane di X factor? Lo rifaresti?

Lo rifarei ma non mi rifarei più “tosare”: quel taglio di capelli all’inizio mi è piaciuto tantissimo, poi quando i capelli sono cresciuti un po’ mi svegliavo con la testa come un ananas! Lo rifarei con lo stesso spirito, senza credere di cambiare chissà che cosa. Arisa, dolcissima, quando mi incontrava nel loft mi diceva: ”tu hai fatto più gavetta, sul palco sei una cosa e fuori un’altra, quando non sei sul palco devi apparire più sicura di te!” ma il punto è che una come me non riuscirebbe ad essere sicura di sé neanche dopo diciotto grappini e appena uscita dall’estetista; quando canto invece sembro un’altra: mi libero dal superfluo, non ho più timori. Mi fanno un po’ paura quelli sempre sicuri di se’. Mi hanno insegnato a non dare per scontato nulla.

Come ti dissi in quell’occasione, ti seguo dai tempi di Myspace (abitavo a Londra al tempo) quando un nostro amico in comune mi disse “Ascolta questa ragazza, l’amerai”. La canzone era Un Attimo. Con la frase “se non mi preghi non te la do” avevi vinto….

Grazie! Pensa un po’ “Un attimo” doveva essere una ghost track, una ciliegina sulla torta…

Sei andata in tour mondiale con Ramazzotti: che ricordi hai? Com’è lavorare con Eros?

Ero a casa, parcheggiata per via di un contratto orrendo. Lui è stato l’unico che mi ha fatto lavorare quel periodo, sia sul piano professionale che sul piano umano devo tantissimo ad Eros. Nonostante trent’anni di carriera e fama, è rimasto un ragazzo buono e lucido. Con lui parlo solo in dialetto romano, sapeva che non ero una corista professionista ma mi ha detto: “con la volontà imparerai”, crede nei giovani e non è da tutti. Ha capito l’essenza della mia follia e si divertiva a farmi gli scherzi. E’ bello avere Maestri che ti accettano così come sei e ci sono nonostante tutto.

Per la serie “nu se famo mai mancà nulla” hai prestato al voce anche ad un brano di Nesli. L0impressione è tutti tranne chi avrebbe dovuto ha creduto in te in questi anni….

Anche Nesli è stato un compagno di viaggio che mi ha insegnato tantissimo, in quegli anni faceva rap. E’ stato bello conoscere quel mondo così diverso dal mio! C’è un altro aneddoto: tre anni dopo, per il disco di Entics mi chiedono di fare un featuring (il brano è Il Mio Mixtape: Entics, Fabri Fibra ed io), arrivo in studio convinta di fare una parte cantata e Fibra mi dice: ”In questa canzone mi piacerebbe farti rappare”. Ed io: ”COOOSA? E chi ce l’ha il coraggio di rappare di fronte a voi?” poi è andata ma puoi immaginare che sorpresa!

Qualche mese fa ho intervistato Immanuel oltre ad avere solo belle parole per te aveva anticipato il duetto su Freak & Chic. Come vi siete incontrati? Come è nata la vostra collaborazione? Farà questa volta lui un’apparizione in uno dei tuoi EP?

Doveva uscire con Crash, è nata una collaborazione fantastica. In studio sono abbastanza veloce ma ricordo che quel giorno ci ho messo tanto a registrare le voci perché non la smettevo di ridere. Il bello di lavorare con personaggi tanto creativi e pronti a sperimentare cose nuove è proprio questo: il divertimento è assicurato. Quell’uomo ha un’intelligenza fuori dal comune, è unico ed il mio sogno è averlo nel mio prossimo ep. L’unico featuring che farei è con lui. Ho sempre amato le persone coraggiose.

Certo che su si te si può dire tutto tranne che che “una ex di un talent senza gavetta”. 

Di solito talent e gavetta non vanno insieme. Io non credevo neanche che mi pigliassero, il programma televisivo in se tende a dare luce soprattutto a quelli che io chiamo rispettosamente “fogli bianchi- territori inesplorati”, è come plasmare qualcosa dall’inizio. A me fa ancora strano essere arrivata fino a metà percorso. Non so descrivermi bene, l’unica cosa che so è che ho un modo tutto mio di vedere il mondo lì fuori, e un modo tutto mio per descriverlo. Tanti odiano i talent ma pensandoci bene un giovane oggi che altro può fare per mettersi in gioco? E’ come Sanremo, tutti criticano ma poi tutti ci andrebbero supervolentieri.

Ho letto sulla tua bio che il primo ad averti notato è stato Gigi Sabani. Che ricordo hai di lui? Di quell’esperienza?

gigisabani

Una volta ho cantato in un evento benefico e lui era uno degli ospiti d’onore. Lavorava molto e lo faceva nel modo giusto. Stava organizzando il suo tour, trovò interessante, tra una pausa e l’altra del suo show, inserire un intervento musicale. Io ed un altro ragazzo partimmo con lui in tournée. Ho dei ricordi bellissimi di Sabani.

Recentemente sei stata al Muccassassina, dove tornerai il 4 Marzo come special guest nella serata del Martedì Grasso. Come ti ha accolto il modo gayo? 

Schermata 02-2456707 alle 19.05.31

Devo dire che il Muccassassina mi ha sempre accolto a braccia aperte dai tempi di Sanremo, lo scorso venerdì io e l’organizzazione abbiamo pensato di fare un piccolo show a sopresa. Il mucca mi ha adottata e sarà bello cantare ancora lì. Non si dimentica mai chi ti fa del bene!

Visto che in questi giorni siamo in tema, come ti immagini il tuo prossimo Sanremo? E, se chiudi gli occhi e pensi a quel palco….che sentimento prevale?

Sanremo è immenso! Ricordo tutto come fosse ieri. Lo rifarei ma questa volta con il team che ho: Filippo Fornaciari che produce le mie canzoni, Jacopo Levantaci, il mio manager (che brutta parola manager, non trovi?) il mio migliore amico, ed i ragazzi che mi aiutano a spargere la voce come io non saprei mai fare (Parle&Dintorni, OneApp e Ma9promotion), con loro mi confronto su tutto, i video , le foto, i testi, le idee…

Ora ti saluto…e mi aspetto un video saluto su Instragram! :)

Sarai il mio prossimo #salutiachimivuolebene da instagram! Promesso!

Grazie Igor! Sei sempre il top! (La ragazza ha buon gusto, ndr)

Potete acquistare Certo Sogni Si Fanno su iTunes cliccando qui: https://itunes.apple.com/it/album/certi-sogni-si-fanno-ep/id799594089

Potete seguire Romina su Facebook cliccando qui, Twitter qui, Instagram qui e ovviamente il suo sito www.rominafalconi.it

L’EP è anche disponibile su Spotify

 

INTERVISTA A WHIGFIELD: SATURDAY NIGHT E ALTRE STORIE…

whigfield logo

Whigfield è il nome d’arte di Sannie Carlson, famosa in tutto il mondo per la sua mega hit Saturday Night. In questa intervista esclusiva ci racconta un po’ di se come Sannie e un po’ di retroscena del mondo Whiggy.

Ciao Sannie è un vero piacere parlare con te, sono veramente emozionato!

Ma va là…che cosa vuoi che sia!

Beh Whigfield è Whigfield… ed io ero un ragazzo che nel 1994 faceva il balletto, che ancora conosco a memoria, come tutti….

Tutti tranne me!

Ahahah è vero! quello l’ho sempre notato! Una piccola curiosità, come mai parli italiano?

Ho vissuto in Italia la prima volta dal 91 al 94/95 per poi trasferirmi in Spagna per 10 anni e successivamente tornare in Italia…

Quindi quante lingue parli?

5/6

Quando scrivi canzone che lingua prediligi usare?

Principalmente l’inglsese perché è sicuramente la più musicale ma ho anche scritto metà dell’album di In-Grid Mamma Mia in francese e in spagnolo per un progetto con Soncini.

Il tuo ultimo album di Inediti W è uscito a 10 anni di distanza dal precedente IV; l’impressione è come se per un momento avessi voluto mettere il progetto Whiglfiled un po’ a riposo…

Esatto! Mi ero più spostata sulla parte retro delle produzioni, come autrice; Whigfield è più la parte da performer e Sannie quella creativa. Mi piace molto separare i due mondi: il lato del lavoro come Whigfield è un vestito  che indosso fuori di casa ma allo stesso tempo mi sento molto vicino al mio pubblico, il mondo Whiggy è ormai come una famiglia.

Una famiglia internazionale, conti fans ovunque nel mondo!

In giro per il mondo, Giappone, Australia, Brasile etc ci sono sempre state uscite discografiche e per questo abbiamo anche girato tanto.

Ho visto sul tuo Facebook che stai lavorando a qualche nuovo progetto, ci vuoi anticipare qualcosa? progetti Whigfield o altro?

Schermata 02-2456701 alle 11.03.47

Sono varie…ma non anticipo niente; non mi piace fare nomi o dire le cose finché non sono finite e ufficiali perché non voglio parlare di cose che poi non avvengono e quindi per scaramanzia preferisco non dire nulla ;) Però ti anticipo che sono sempre progetti mirati ai club, alle discoteche ma meno cheese del solito

Nooo! Amo Cheese Whigfield!!!!!!

ahahahh ma sono troppo vecchia per il cheese!!!!!

Non sei più una 20enne…ma insomma….ti mantieni più che bene!

Mangio sano, molta verdura cruda, e faccio pilates o fitness almeno 3 volte a settimana…

Schermata 02-2456701 alle 11.06.33

Ti caspico… per me il cardio-fitness è ormai essenziale per equilibrare il dentro e il fuori…

Si infatti l’anno scorso ho fatto praticamente solo pilates e mi ha aiutato tantissimo ad allungare i muscoli.

Vorrei parlare dell’album W che trovo un album stupendo dall’inizio alla fine ed è difficilissimo da trovare una cosa del genere sopratutto nel mondo della pop-dance

whigfield w

Grazie. Questo album è nato dopo aver realizzato che avevamo tanti demo nel cassetto dei quali ci eravamo dimenticati e abbiamo pensato di unirli e farne un album. Come sai ne sono uscite due versioni: la prima era quasi una versione demo mentre la seconda, seppur non troppo differente, è stata rivisitata da Gigi Barocco.

Quella che mi colpisce molto in questo album è la semplicità ma allo stesso tempo la profondità dei testi.

Io scrivo sempre di sensazioni mie che siano cose realmente accadute o situazioni ipotetiche come in una sorta di film che mi sto immaginando

Jeg Kommer Hjem ne è l’esempio perfetto 

Quella canzone è nata una sera che mi era venuta una sorta di malinconia di casa e pensavo a quegli anni in cui viaggiavo sempre e pensavo a quella sensazione di quando sull’arero pensi che finalmente torni a casa. E’ un po’ una canzone d’amore dedicata alla Danimarca ed è per questo che è rimasto quell’inciso in danese.

La Battini Version (quella lenta per intenderci) nella versione Extra di W è stupenda, la metto sempre la sera quando guido verso casa…

Grazie!!!! Mi fa piacere che apprezzi quella versione.

Ci sono veramente tante versioni di W disponibili!

Riguardo alle innumerevoli versioni dell’album disponibili pensa che c’è una battuta ricorrente che mi fanno riguardo al fatto che avrei potuto fare a questo punto anche una versione al contrario!!! :)

Hai mai pensato di partecipare all’Eurovision?

In passato mi è stato chiesto più volte sia come cantante che come autrice ma non mi convinceva mai il pezzo; l’anno scorso la discografica danese me lo ha chiesto ma dovevamo fare tutto in una settimana e non me la sono sentita.

Le nuove cose saranno sempre con Larry Pignagnoli?

No, sono progetti a cui sto lavorando da sola

Non molti sanno che in passato hai collaborato spesso con Benny Benassi nella stesura di alcuni dei suoi brani usando altri nomi d’arte…

Si ho scritto dei brani per lui e ho collaborato con i cantanti che hanno lavorato sui suoi progetti. Ho un bel ricordo di quel perdiodo perché ero lì quando tutto è iniziato ed è stato bello e entusiasmante vedere come questo successo che ha avuto è esploso.

Ma anche il successo di Saturday Night, non credo che te lo aspettassi….

Nessuno di noi se lo aspettava! Era un progetto che nessuno voleva! Non c’era un discografico che ci credesse! E’ stata una lotta perché c’è voluto comunque un annetto e mezzo prima che succedesse qualcosa.

Se non ricordo male iniziò tutto dalla Spagna…

La mia casa discografia era un negozio di dischi a Valencia e questi due ragazzi hanno dato il via a tutto….

Recentemente sei stata a G-A-Y di Londra (il club gay pià famoso in Uk, ndr)

Nella mia stessa serata ci sono state le Icona Pop, la settimana dopo Lady Gaga che si è spogliata completamente…

Ho vissuto 8 anni a Londra ed ero un habitué del G-A-Y e Saturday Night con annesso balletto era un must!

Gli inglesi mi hanno un po’ adottata e per molti anni ho fatto parte della cultura inglese…presto ho altre serate lì ma ci torno spesso anche per altre cose.

Secondo te come mai il mondo Whiggy è così vicino al mondo gay?

Io non lo so se è la melodia della musica ma succede anche, e non voglio mettermi allo stesso livello,per Madonna, Lady Gaga, Britney Spears… non ho mai analizzato questo fenomeno ma chiederò al mio migliore amico, che pure è gay, che ne pensa…

Effettivamente bisognerebbe studiarlo perché anche io, prima che mi dichiarassi al mondo, ascoltavo musica che i miei amici eterosessuali non facevano…e solo vendendo a contatto con altri gay che mi sono reso conto che “non ero solo”….

Allora bisogna decisamente studiare bene il caso! aahahaha

Quando hai iniziato hai venduto palate e palate di dischi….

E considera che erano i tempi in cui per avere un disco di paltino dovevi vendere mezzo milione di copie non come ora che ne bastano veramente poche per averlo…

Soprattutto in Italia…

lasciamo stare….

C’è un ultima cosa…. prima dei 40 (ne faccio 39 il 3 luglio) ho deciso che mi devo regalare un video musicale…e se tu sei d’accordo correi fare la cover di C’est Cool

Va bene! Ahahahahahah

Tu pensa che le lezioni di canto che sto prendendo in questo periodo si basano su questa canzone ahahah

Allora ti racconto un retroscena su questa canzone: non mi è venuta fuori come volevo! Avevo tutta un’altra idea…all’inizio volevo provare a ricreare una formula tipo Saturday Night con una chicca dentro che però è andata persa in fase di produzione…perché poi quando in più persone lavorano su un brano si perde un po’ lo spirito originale con cu era nato.  E poi ricordiamoci sempre che a volte succede che dopo un mese riprendi in mano un brano e non hai più lo stesso mood con cui lo hai pensato.

Io amo questi retroscena su come nascono le canzoni. Vuoi aggiungere qualcosa?

Vorrei solo aggiungere che spero smetta di piovere presto!

“Non può piovere per sempre” citando Il Corvo

ahahaha è vero!

Grazie mille Sannie, è stato un vero piacere.

Io ringrazio te e ti auguro una buona giornata.

Potete seguire Sannie/ Whigfield su Facebook cliccando qui e su twitter cliccando qui.

WHIGFIELD INTERVIEW: SATURDAY NIGHT AND OTHER STORIES…

 whigfield logo

Whigfield is the stage name of Sannie Carlson which became famous worldwide for her smash hit Saturday Night. In this exclusive interview she tell us a bt more about her life as Sannie and some stories about The Whiggy World.

Ciao Sannie! It is a real pleasure for me chatting with you, I feel a bit nervous!

C’mon…it’s not a big deal!

Well..Whigfield is Whigfield…and I -live everyone in 1994- used to make the dance routine along Saturday Night…

Everyone but me! hahaha

hahah that is so true! I always noted you never danced “like us”! It feels funny to talk to you in Italian (the original interview was in italian), how it comes you speak my language so feel?

I first move to Italy in 1991 and lived here until 1994/95 then I moved to Spain where I lived for 10 years and then I moved back to Italy and never left…

How many languages do you speak then?

5/6

When you write songs which is the language you prefer to use?

Generally I prefer writing in English as it is the most musical but I wrote half of In-Grid Mama Mia album in French and wrote some songs in Spanish too for a project with Soncini.

Your last album, W, has been released after a 10 years gap between the previous one 4; the impression I’ve got is that you wanted to rest the project Whigfield for a while…

Yes, I decided to move to the the other side of the music industry, writing & composing for other artists. Whigfield is the performer side of me while Sannie is the creative one. I like to separate the two worlds:  Whigfield is like a dress that i wear outside but at the same time I feel constantly close to my fans, The Whiggy World is like a family!

An international family I would say! You count fans worldwide…

All around the globe – Japan, Australia, Brasile etc-  there are always been releases therefor we traveled a lot…

I read on your Facebook that you are working to new projects, do you wanna tell us something about it? Whigfiels related or something else?

Schermata 02-2456701 alle 11.03.47

A bit of both but I would prefer not saying much about it just because I prefer talk about things when they are sealed and dusted, but I can tell you that is music for the club but less cheese.

Nooooo! I LOVE Cheese Whigfield!

Hahah I’m far too old for that!

Well..you are not in your 20s anymore…but let’s face it: you look HOT these days!

I eat healthy – lot of raw vegetables- and i regally exercise doing fitness or pilates

Schermata 02-2456701 alle 11.06.33

I hear you, to me cardio.fitness has become essential for my inner balance

Exactly, last year I’ve done lot of pilates and it did help to stretch my muscles

Let’s talk about W, an album that I genuinely loved. It is very difficult to find a pop-dance album that sound great from the start to the end…

whigfield w

Thank you. We decided to come out with W after we realized that we had so many unused demos so we thought to put those we liked the most together. As you might know there are two different edit version of W: the first was a bit of collection of those demos, the Extra Version has been supervised by Gigi Barocco who gave the final touches we thought it would need.

What I really loved about this is album is how the lyrics are very simple but at the same time very deep…

I always write about my own sensations, they can be either something i actually experienced or something that I just imagine like in a movie…

Jeg Kommer Hjem is the perfect example of what I was talking about:

I wrote that song a night that I started to feeling a bit homesick and I started to think about those years when I was traveling a lot and having this feeling of “finally going back home” whenever I was traveling back home. It’s a kind of a love song to Denmark, that is why i kept those verses in Danish.

I always play the Battini Version of the song (the ballad version) whiner I drive back home at night. I really do love it…

I’m glad you love that version!

How it comes there are so many version of W available?

hahaha once someone told me that the only version missing was the On Reverse one hahahah

Have you ever been approached for Eurovision?

Few times both as singer and as writer but the tune it never felt right to me. Last years I have been approached by Denmark but they gave me just one week notice and I preferred to decline the invite.

Are the new projects always linked to Larry Pignagnoli?

No, this time around they are going to be my own projects

Not many people know that you have collaborated using other stage names with Benny Benassi on some of his hits

Yes, it’s true. I wrote some lyrics for him and for some of his projects. I have very fond memories of those days. It was exiting to see how that big success exploded

I would imagine that even the Saturday Night success took you by surprise….

None of us had expected that to happen. In the beginning it was a project that nobody wanted. It took more or less a year and half before something moved…

It I recall correctly, it all began in Spain.

Yes! Can you imagine that my record company was a small record shop in Valencia where those two guys who used to run it had all these visions about it!!!

Lately you have been a special gust on the G-A-Y stage in London

yeah…my same night Icona Pop also performed and the next week Lady Gaga was on the very same stage and stripped…

In my 8 years spent in London I used to be an habitué at G-A-Y where Saturday Night, with the dance routines, was still a must…

Brits kind of “adopted” me an for many years I’ve been part of their pop culture…In fact  have few more gigs planned there…but I often go there just to visit.

How do you explain to yourself  the close bond between The Whiggy World and the gay one?

I really can’t say; perhaps are the melodies…but this also happens with -and there is NO way i want to put myself on the same level of..- artists like Madonna, Lady Gaga, Britney Spears… I never analyzed why this happen but I will surely ask to my best friend, who is also gay, what he thinks about it.

I think tho phenomenon should be study; for example, before i came out with the world I used to listen to music that none of my straight friends would listen to; once I came out and I stared to get in touch with other gays I discovered that “I wasn’t alone…” 

Yep! I think we DEFINITELY need to study this! hahahha

During the first years of your career you sold tons of records…

You also need to take in consideration that those were the days during which you needed to sell at least half of a million record to go platinum! Not like those days where you just need a few copies sold…

Especially in Italy…

Let’s juts not go there…

One last thing I need to tell you: before I reach 40 (I will be 39 july 3rd this year) I have decided reward myself with a music video (and possibly a single). If you agree, I’ve opted for a cover version of C’est Cool…

Of course I agree! hahahaha

You need to know that I’m taking singing lessons and we have based those on C’est Cool hahahah

Well you deserve the story behind this song then: you need to know that it didn’t came out as I planned to. In the very beginning in my mind it was supposed to recreate the Saturday Night formula but during the production it all got lost on the way; you know, when few different people work on a tune the original vibe can get lost. On top of it you need to take in consideration that if you get back to an idea you had a month earlier you might not be in the same frame of mind as when you started it all.

Oh Thank you! I love these stories about songs and how they are born! Would you like to add something else?

I would like just to add that I hope it would stop raining!!!!!

“It can’t rain all the time”  as they say in The Crow

hahaha True!

Thank you a lot, Sannie. It has been a real pleasure talking to you!

The pleasure was all mine and I wish you a very good rest of the day.

You can follow  Sannie/ Whigfield on Facebook clicking here and on Twitter here.

ROMINA FALCONI – CERTI SOGNI SI FANNO : RECENSIONE

romina falconi certi sogni si fanno cover copertina

Tracklist EP Certi sogni si fanno 

  1. Sotto Il Cielo Di Roma – 4:34
  2. Il Mio Prossimo Amore – 3:46
  3. Stupida Pazza – 3:44
  4. Mi Trovi Qui – 3:28
  5. Certi Sogni Si Fanno – 4:24

Romina Falconi arriva, finalmente, al suo EP di debutto, il primo di un serie di tre che usciranno nei prossimi mesi. E come se la cava la Sora Romina?! Per chi, come me, la segue da molti anni è un piacere vederla in grande forma musicale, per chi l’ha conosciuta l’anno scorso ad X Factor noterà con piacere che ha saputo raccogliere i consigli buoni di Morgan e la sua musica ora suona fresca e completa, ma senza snaturare la sua personalità melodica.

I cinque brani di questo EP sono un buon vestito cucito addosso a alla sua voce e al singolo di traino, Il Mio Prossimo Amore (ne ho già parlato in questo articolo) che rimane un piccolo gioiello pop che spero riesca ad arrivare sempre a più persone!

La canzone che senza ombra di dubbio mi ha emozionato maggiormente è la title track, Certi Sogni Si Fanno, che con il suo crescendo elettronico, melodico e martellante riesce nell’intento di caricare l’ascoltatore.

Senza ombra di dubbio Romina ha trovato la sua dimensione musicale dopo anni di gavetta e sperimentazioni; in questi cinque brani c’è molto di lei, della sua vita, della sua positività e del suo grande mondo interiore fatto di musica e emozioni.

Personalmente non mi rimane che attendere fiducioso i nuovi capitoli di questa trilogia.

Potete acquistare Certo Sogni Si Fanno su iTunes cliccando qui: https://itunes.apple.com/it/album/certi-sogni-si-fanno-ep/id799594089

L’EP è anche disponibile su Spotify

BUONGIORNO CON… LILY ALLEN – AIR BALLOON (NUOVO VIDEO)

Immagine

Ma quanto mi piace Lily Allen?! Tanto…ma tanto. Questa Air Baloon è meno in incisiva (almeno nella mia testa) del precedente Hard Out Here… ma funziona comunque benissimo ed è un perfetto ponte d’attesa per  nuovo album di prossima uscita.

P.s. il suo inglese e la sua pronuncia mi fanno impazzire eheheh

VALERIO SCANU – LASCIAMI ENTRARE : RECENSIONE ALBUM BRANO PER BRANO

valerio scanu lascimao entrare cover copertina

Dopo tante parole dette e scritte su Valerio Scanu (da me e da molti altri sul web, in TV etc) eccoci finalmente arrivati alla  resa dei conti e a far parlare la musica, perché dopotutto Valerio Scanu è un cantante.

Con questo primo album autoprodotto (con la sua etichetta NatyLoveYou) Valerio Scanu diventa anche cantautore a tutti gli effetti poiché ben 8 brani sugli 11 presenti portano infatti anche la sua firma; tra i collaboratori scelti per la stesura dei brani spiccano ai mie occhi Luca Mattioni che già in passato ha scritto molte delle canzoni -a mio personale parere- più belle del cantante sardo (Mio, Aria Colorata, ect) e Davide Rossi, figlio del Blasco nazionale.

Un disco dal risultato paradossale poiché è nella freschezza di sonorità che fa trasparire una maturità artistica, come a volersi finalmente liberare di un vestito troppo usato e ritrovare il proprio io e la propria dimensione sia personale che musicale .

Di seguito troverete i titoli delle canzoni con le relative spiegazioni da Valerio stesso e il mio commento.

Sui nostri passi:

Nella vita a tutti capita di ripensare al passato, di ripensare a come sarebbe andata se ci fossimo comportati diversamente o cosa sarebbe successo se avessimo preso un’altra via, un’altra decisione. (Valerio)

Il singolo di lancio dal vibe fresco e giovanile. Un Valerio che si ripropone al pubblico con un suono nuovo. Perfetto per le radio, se solo…. 

Come fanno le stelle:

Nella girandola di una vita che tutto cambia e tutto rivoluziona, gli uomini si fermano a guardare. Così come le stelle, essi aspettano, dondolandosi sull’altalena della mente e del cuore. (Valerio)

Canzone allegra, piena di profonda spensieratezza. 

Parole di cristallo:

Liberarsi, senza rimpianti, dalle fredde catene di un’ossessione. Note dolci e soavi si scontrano con la durezza delle parole. (Valerio)

Il brano scritto con Davide Rossi. Conosco il brano sin dalla sua versione demo che già mi colpì da subito. La versione finale è senza ombra di dubbio la canzone più bella dell’album che unisce in modo sublime il Valerio nuovo con quello vecchio. Al primo ascolto di questa versione da disco, devo essere onesto, mi è scesa una (o anche più di una) lacrima  per colpa merito del suo stupendo testo che raggiunge il suo apice con la frase “mi rifiuto di amarti in un modo che non mi appartiene….che non ci fa bene”. Stupenda. 

Lasciami entrare:

Un ritmo accattivante ed originale, segna l’ingresso nel mondo dell’ electro-pop. Il testo snocciola il tema della conquista amorosa, attraverso la sensuale e convincente metafora del gioco d’azzardo. (Valerio)

Quando Valerio mi fece sentire la prima volta questo brano il mio commento fu “che bello sentirti cantare una canzone da 23enne”. Confermo il mio giudizio aggiungendo che è senza dubbio il singolo perfetto per l’estate 2014. 

Per noi:

Come le lancette di un orologio, le parole del brano scandiscono il tempo imperituro di un amore appassionato, nonostante le paure di un domani che verrà. (Valerio)

Dopo la bastonata emotiva della traccia numero 3, serviva qualcosa di musicalmente più leggero. Quello che mi piace di questo album è come venga usato tutto il registro vocale, in questo brano durante il ritornello si va su con le note in quel modo che fatto da lui sembra facile…. 

Ancora per me:

Un viaggio introspettivo in simbiosi con il paesaggio circostante fa da apripista ad una richiesta d’amore incontenibile, nel brano più intimo del disco. (Valerio)

Sentendo questo brano mi viene in mente la parola sottovoce. Un brano dalle sonorità delicate dove la voce di Valerio si unisce alla musica come il più delicato e preciso strumento.

Alone:

Da una storia finita male, malinconia e rabbia si alternano, tra strofe e ritornelli, dove trionfa il soul nella sua espressione più pura. (Valerio)

Il primo dei due pezzi in inglese. Un pezzo dal sapore soul-disco anni 70 tipiche della Gloria Gaynor di I Will Survive. Perfetto in questo punto dell’album (ottima la sequenza con cui sono stati scelti i pezzi, ndr). 

Un giorno in più:

Musica e parole tratteggiano ricordi struggenti che, in un crescendo vocale, travalicano un destino fin troppo crudele…. (Valerio)

“e non importa se non ci sei nel mio domani…e se mi aspetta un mondo senza più colori” Onestamente non ho molto altro da aggiungere su questa canzone….

Vorrei dirtelo:

Un refrain incalzante confessa le ferite di un legamecapace di restare saldo solo quando si riconoscono i propri errori…dietro alle nuvole, il sole. (Valerio)

Al primo ascolto questa canzone non mi aveva convinto….ma come spesso (mi) succede se una canzone non mi convince ma mi colpisce è destinata ad essere quella che a lungo andare spiccherà. Ed è infatti già così…un piccolo gioiellino pop.

Sometimes love:

Sonorità black ‘n soul si fondono nel pezzo più internazionale dell’album. La visione disincantata di quel grande sentimento che, a volte, non riesce ad essere abbastanza. (Valerio)

Di questo brano già ne ho parlato sul post del concerto di Natale del 15 dicembre (qui il link). Una malinconica ballata soul.

Dormi:

Brano dal sapore dolceamaro che chiude il cd. Una ballad intessuta di sentimenti contrastanti, desiderati e vissuti nella dimensione onirica. (Valerio)

Piano e voce per chiudere un ciclo a 360 gradi di sonorità ben amalgamate tra di loro.

Per concludere un álbum coraggioso e riuscito per iniziare un nuovo capitolo della giovane (seppur già longeva) carriera di una delle voci più interessanti del panorama italiano.

Valerio incontrerà i suoi fans, per il firma copie  del nuovo album. Queste le prime date :

  • 27 Gennaio (Torino – Mondadori Multicenter ore 17.00) Anteprima
  • 28 Gennaio (Milano – Mondadori Multicenter ore 17.00)
  • 29 Gennaio (Roma – Discoteca Laziale ore 17.00)
  • 31 Gennaio (Loc. Boscofangone Nola – Mondadori c/o Cc Vulcano Buono)
  • 02 Febbraio (Bologna – Mondadori Multicenter ore 17.00)

L’album è già disponibile come pre-order su iTunes (dove potete trovare le anteprime dei brani) a questo link: https://itunes.apple.com/it/album/lasciami-entrare/id794404671

www.twitter.com/valerio_scanu   www.facebook.com/valerioscanu  www.youtube.com/valerioscanuofficial   www.instagram.com/valerio_scanu

Questo slideshow richiede JavaScript.

NB: Tengo a precisare una cosa, la mia recensione si basa su giudizi oggettivi e non “viziati” dalla mia conoscenza personale dell’artista. Se l’album non mi fosse piaciuto non lo avrei recensito…

VALERIO SCANU – SUI NOSTRI PASSI: IN ARRIVO IL 7 GENNAIO IL SINGOLO

valerio scanu sui nostri passi copertina cover

Nel 2013 di Valerio Scanu ne ho parlato molto e credo che sarà la stessa cosa in questo 2014.

In arrivo infatti il 7 gennaio il nuovo singolo che prelude al nuovo album di inediti che uscirà il 28 gennaio.

Un brano fresco, allegro, giovane che era già nel cassetto da qualche tempo.

Un album che ben rappresenta la direzione che possiamo aspettarci per il nuovo album, così atteso da fans e detrattori.

Personalmente ho avuto il piacere di ascoltare già alcune tracce di questo album e devo dire che è un Valerio vecchio stile con un’anima più moderna. Chi lo ha sempre amato non ne resterà deluso e chi non lo conosce bene (o non lo ama particolarmente) forse s troverà a canticchiare di nascosto il ritornello di questo nuovo singolo.

A giorni il video e i vari link per i download saranno disponibili e non mancherà un post per ricordare come fare.

Nel frattempo vi potete godere lo #ScanuVBlog13 con in anteprima il dietro le quinte delle riprese del video.