11 LUGLIO 2005-2013. IN MEMORIA DI PAOLO SEGANTI. STORIA DI ORDINARIA OMOFOBIA.

11 LUGLIO 2013 IN MEMORIA DI PAOLO FUGATI.

Non conoscevo Paolo. O meglio, lo avrò incontrato in giro perché la sua faccia mi è stata da subito tremendamente familiare.

Paolo era un giovane uomo di 38 anni. Abitava a due passi da casa mia. Era bello, gay, intelligente, molto credente (era anche stato ad un passo dal diventare prete), ogni tanto qualche comparsa televisiva e una persona seria e senza grilli per la testa.

Seganti Paolo

Paolo la sera dell’11 luglio 2005 si recava al Parco Delle Valli che un tempo aveva un aspetto molto differente da come è oggi. Se infatti ora è un parco a tutti gli effetti, curato e ben mantenuto, con tanto di piazzetta (quella dove giocano in bambini) dedicata a Paolo

image1

Un tempo aveva un aspetto un po’ più selvaggio e molte gente della zona utilizzava quello spazio verde per coltivare qualcosa o semplicemente per sfogare il proprio pollice verde. Paolo era uno di questi e quella sera si stava recando ad annaffiare le “sue” piante.

Si reca infatti con il suo scooter armato di annaffiatoio…ma di lui a breve rimarranno solo strazianti urla di dolore e un corpo completamente martoriato da quello che è stato un brutale omicidio.

Infinite coltellate ai glutei e genitali, bastonate e sprangate. Paolo è morto dissanguato dopo 5 ore.

In pochi hanno visto o sentito qualcosa…la polizia, chiamata in loco addirittura non trovò nulla di strano nel parco.

Del caso se ne occupò Chi L’ha Visto? (qui il link) e questo è l’unico identikit che si è riusciti ad avere

identikit presunto omicida paolo seganti

SI è parlato di  varie ipotesi…ma non se ne è parlato abbastanza.

Potete andare online e troverete altri dettagli (anche le foto del corpo martoriato del povero Paolo). Ma io non sono qui per quello, io sono qui a rendere il mio omaggio a un ragazzo come tanti. Un ragazzo che potrei essere io.

E il suo assassino è, indisturbato, ancora in giro…

Annunci

20 commenti Aggiungi il tuo

  1. gemma ha detto:

    Non ci sono parole per spiegare quel che ho provato nel leggere l’articolo che hai postato in ricordo di Paolo,un miscuglio di sentimenti,dispiacere,rispetto per la sua morte,voglia di far qualcosa per cambiare la mentalità spregevole di una società retrograda,ipocrita,bigotta, al ribrezzo per l’ignobile assassinio compiuto da una “bestia” che magari s’illude di essere un uomo

    1. discoigor ha detto:

      Facciamo girare questo post!

      1. valethevoice ha detto:

        Lo faccio subito Igor!
        Speriamo che vada sotto un Tir quel pezzo di merda.

  2. gabry ha detto:

    Non sono andata a vedere il corpo martoriato, non c’è stato bisogno! Ho i brividi… bello questo ricordo che gli hai regalato con estrema delicatezza. <3

    1. discoigor ha detto:

      Grazie Gabry… Non lo conoscevo… Ma è sempre dentro di me…

      1. gabry ha detto:

        Grazie a te!

  3. valethevoice ha detto:

    Igor mi sono accorta che nel titolo del post è scritto Fuganti, non Seganti…se puoi correggilo, poi m’accatto il link e faccio girare il post. Passo più tardi! Un bacione caro.

    1. discoigor ha detto:

      GRAZIEEEEE! Fuganti è il cognome di un mio collaboratore… :p

      1. valethevoice ha detto:

        Prego teso’, ora metto il link in Musicstar’s blog e Webl0g :-)
        Buona cena mio cuoco sopraffino. :-)

  4. diana 95 ha detto:

    Ciao, Igor!una barbarie!l’impunità della “belva” che ha assassinato Paolo è un risvolto intollerabile e che non si può passare sotto silenzio, la deve pagare!

  5. Patry ha detto:

    @ Igor caro, ho letto ora l’articolo e sono rimasta sconvolta e veramente addolorata, non riuscirò mai a capire come mai il mondo è pieno di persone così schifose che non dovrebbero esistere! @ Mi dispiace molto per @ Paolo…purtroppo non ero a conoscenza dell’accaduto.@ Una delle poche cose che possiamo fare è condividere l’articolo ovunque…stai tranquillo che lo faccio subito e spero che prima o poi venga arrestato quel pezzo di mer@a e che venga buttata via la chiave!!@ VERGOGNA

  6. orny2012 ha detto:

    Ciao Igor, sappi che mi sento vicina a tutti quelli che subiscono ingiustizie e trovo assurdo e orribile che qualcuno possa distruggere la vita di un’ altra persona che ha semplicemente idee diverse dalle proprie!!!
    Io insegno anche psicologia e devo dire che in ogni classe, purtroppo, mi trovo sempre a discutere con qualche ragazzo omofobo, prevaricatore e violento…Continuerò a trattare questi temi e sicuramente farò conoscere anche questa storia!
    Ti abbraccio!

  7. AnnaSpocchiossa ha detto:

    Ciao IGOR!
    Questa volta niente battutina..ma un semplice…sono basita !
    Diffonderemo questa storia in ogni posto a noi accessibile!
    Queste cose non dovrebbero mai accadere ! Tutti hanno il diritto di vivere la propria vita come meglio credono!
    Ti saluto affettuosamente!

  8. Pat ha detto:

    Bello e sincero l’omaggio a Paolo e non lo voglio macchiare con la malvagità senza senso di chi ha fatto tutto questo…incredibile il livello di bassezza di queste che non possono nemmeno essere considerate persone e che ce ne sono tante in giro..speriamo che insegni qualcosa questa triste storia..speriamo !

  9. maria57 ha detto:

    E’ assurdo solo pensare che possano succedere certe cose, ed invece purtroppo sono accadute, si spera non accadano più!

  10. starrr06 ha detto:

    Salve Igor

    Viola Valentino contro l’omofobia ci ha fatto un brano “Domani è un altro giorno” , questo:

    1. discoigor ha detto:

      Salve, infatti il brano è presente nel post… ;)

  11. Raffaella Bergomi ha detto:

    Ciao Igor !
    Quei delinquenti meriterebbero lo stesso trattamento che hanno riservato a Paolo senza sconti !
    Paese bigotto !!! …anche la chiesa non aiuta sostenendo così l’odio, l’omofobia e le violenze che ne conseguono ! Sono guerre che dobbiamo combattere facendo fronte unico, compatto, uomini e donne, etero e non !
    La vita è un bene troppo grande, troppo prezioso perchè qualcuno possa ergersi a giudice e arrogarsi il diritto di condannare chi è “diverso” !
    La storia stessa dell’uomo, la sua stessa natura, rinnegano certe rigide posizioni e poi per quella che è stata la mia esperienza personale, io li adoro ! Ho conosciuto persone meravigliose, coraggiose, autentiche, simpaticissime ! …. trovo che la “diversità” sia un valore aggiunto e una realtà oggettiva impossibile da rinnegare !

  12. gioconda allegri ha detto:

    bravo Igor:hai tratteggiato la storia nella sua essenzialità senza sottolineature morbose. Mi sforzo sempre di trasmettere ai ragazzi, con cui lavoro, l’asciuttezza necessaria alla cronaca, senza alleggerire i fatti di cui si parla. Condividerò il tuo scritto, con convinzione

    1. discoigor ha detto:

      Grazie Gioconda…. grazie di cuore.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...